Cronaca News

Movida, sarà “tolleranza zero”

In Prefettura riunione di coordinamento delle forze di Polizia. Sostegno ai Comuni

Il prefetto di Taranto, Demetrio Martino
Il prefetto di Taranto, Demetrio Martino

Riflettori puntati sulla movida.

Il Prefetto di Taranto, Demetrio Martino, ha presieduto nella mat­tinata di martedì, una riunione di coordinamento delle Forze di Po­lizia, con la partecipazione anche del Capo servizio operativo della Capitaneria di Porto e del Co­mandante del contingente militare dell’operazione “Strade sicure”, per affrontare, tra altri, il tema della rimodulazione dei servizi di ordine pubblico sul territorio in relazione all’attuale fase di gestio­ne dell’emergenza Covid-19.

Specifici approfondimenti, in pro­posito, sono stati svolti relativa­mente alle maggiori presenze di persone con rischio di assembra­menti, legati alla movida serale e all’afflusso di bagnanti nelle loca­lità del litorale ionico.

“A seguito dell’analisi congiunta, si è convenuto sulla opportuni­tà di rimodulare il dispositivo di controllo territoriale, assicurando flessibilità ed elevata capacita di intervento operativo, che sara at­tivo gia nei prossimi giorni ed in particolare nel weekend che con­durrà alla festività del 2 giugno. In tale ambito oltre alla vigilanza su tutto il territorio in ottica preventi­va e di responsabilizzazione della comunità sull’importanza di evi­tare assembramenti e mantenere il distanziamento sociale, sarà ap­plicato un dispositivo di controllo rafforzato sia nelle zone balneari, nella fascia oraria diurna, e con la collaborazione di personale del­la Capitaneria di Porto, che nelle aree maggiormente interessate dalla movida, nelle ore serali, al fine di assicurare il rispetto delle misure anti covid” si dice dalla Prefettura.

Nel corso della riunione, il Prefet­to ha riferito di aver incontrato lo scorso 25 maggio, in videoconfe­renza i sindaci del territorio, per un punto di situazione sull’appli­cazione delle più recenti disposizioni governative. In tale occa­sione, ha continuato il Prefetto, è stata richiamata l’attenzione sulla necessità di indirizzare le Comu­nità ed in particolare i più giovani verso comportamenti virtuosi e ri­spettosi delle misure di contrasto alla diffusione del contagio da co­vid-19 ed invitati i Sindaci, soprat­tutto delle zone costiere e turisti­che ad armonizzare, alla luce delle linee guida del Governo e dell’or­dinanza del Presidente della Re­gione, i provvedimenti in corso di adozione negli ambiti di rispettiva competenza in modo da realizza­re una conformità di disposizioni sul territorio a vantaggio dei citta­dini che chiedono di poter fruire in sicurezza delle zone balneari e delle aree turistiche. “A fronte delle rilevanti difficoltà nelle at­tività di controllo del territorio e di gestione delle spiagge ad uso libero, rappresentate dai Sindaci in ragione della scarsità di risorse umane e finanziarie di cui dispon­gono le Amministrazzioni locali, il Prefetto ha manifestato ampia disponibilità a mantenere costante il dialogo e ad approfondire, insie­me, le specifiche problematiche in un’ottica di sistema, volto a realiz­zare la massima collaborazione tra gli Enti e le Istituzioni che go­vernano il territorio” si specifica dalla Prefettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche