Cronaca News

Rifiuti, differenziata: a settembre servizio in tutta Taranto

La raccolta sarà estesa gradualmente a tutti i quartieri per completare il percorso avviato il 3 febbraio

I mastelli per la raccolta differenziata
I mastelli per la raccolta differenziata

A partire dal 7 settembre la raccolta differen­ziata sarà estesa gradualmente a tutti i quartieri cittadini, per completare il percorso iniziato lo scorso 3 febbraio.

«L’emergenza epidemiologi­ca – fanno sapere dal Comune di Taranto – ha solo rinviato di qualche mese i programmi dell’amministrazione Melucci, al lavoro per fornire ai tarantini il servizio già attivo nei quartie­ri Tamburi, Paolo VI, Talsano, Lama e San Vito con la modalità “porta a porta”. Città Vecchia e Borgo sperimenteranno l’utiliz­zo dei cassonetti ingegnerizzati, “batterie” da quattro contenito­ri dedicati ognuno a una diversa frazione (indifferenziato, orga­nico, multimateriale e vetro). In queste micro-isole ecologiche si potranno conferire i propri rifiuti differenziati grazie a una tessera personale in grado di at­tivare l’apertura dei coperchi, in orari predefiniti. Oltre a razio­nalizzare il servizio – eviden­ziano da Palazzo di Città – que­sto sistema consentirà anche di quantificare i rifiuti prodotti da ogni singolo utente, offrendo un database utile a transitare al più presto dal sistema della tassa a quello della tariffa puntuale, calcolata in base al numero di conferimenti».

«Nei quartieri Tre Carrare, So­lito, Montegranaro e Salinel­la, invece, la modalità adottata sarà ancora quella del “porta a porta”, con le pattumelle sin­gole per i piccoli condomini e i contenitori carrellati per quelli più grandi».

«L’avvio della raccolta diffe­renziata su tutto il territorio co­munale sarà preceduto da una rimodulazione delle frequenze di raccolta attualmente previste per la modalità “porta a porta”, frutto delle valutazioni effet­tuate in questi mesi sul servizio svolto. L’ipotesi è di raddoppia­re le frequenze di raccolta del multimateriale, riducendo quel­le dell’indifferenziato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche