Cronaca News

Aggressione e rapina, scatta un fermo dei carabinieri

Il coltello sequestrato
Il coltello sequestrato

I carabinieri delle Stazioni di Marina di Ginosa e di Castellaneta, al termine di una rapida indagine hanno sottoposto al fermo di polizia giudiziaria un ventinovenne nigeriano domiciliato a Castellaneta Marina. Le indagini erano scattate dopo che un cittadino nigeriano un paio di giorni prima aveva presentato una denuncia contro alcuni suoi connazionali, i quali , dopo averlo malmenato, gli avevano sottratto un telefonino cellulare e 40 euro.

La vittima aveva fatto ricorso alle cure del pronto soccorso dell’ospedale San Pio di Castellaneta. I medici avevano emesso un referto per lesioni giudicate guaribili in 10 giorni. I militari dell’Arma, dal racconto della vittima e dalla descrizione fornita degli aggressori, sono riusciti ad identificare uno dei responsabili della rapina che è stato rintracciato in contrada Borgo Perrone a Castellaneta Marina. Sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di un grosso coltello, con 35 centimetri di lama, che custodiva in uno zainetto. L’arma è stata sequestrata, mentre il fermato è stato condotto nella casa circondariale di Taranto, così come disposto dall’autorità giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche