09 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 09 Maggio 2021 alle 08:03:03

Cronaca News

«Ti accoltello e mi faccio 30 anni» e posta il video su Instagram

Il coltello sequestrato
Il coltello sequestrato

Alcuni giorni fa ha pubblicato su “Instagram” un video nel quale si fa ritrarre all’interno della sua autovettura, mentre con un grosso coltello a serramanico, minaccia di morte un suo conoscente. I poliziotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile lo hanno identificato e denunciato a piede libero. L’autore del video in maniera spavalda racconta di non avere paura di accoltellare il suo rivale e tantomeno di farsi poi trent’anni di galera.

A suo dire, finita la pena, sarebbe uscito dal carcere come “ capo zona” assumendo nel racconto un vero e proprio atteggiamento mafioso. Il filmato, poi cancellato dalla piattaforma social, ha creato non pochi allarmismi tra i giovani i quali hanno contattato immediatamente le forze di polizia per segnalare l’accaduto. Gli agenti della sezione “Falchi” dopo la segnalazione hanno immediatamente avviato le indagini per individuare l’autore del video, che è stato rintracciato mentre era sul posto di lavoro. I successivi accertamenti hanno anche consentito di recuperare il coltello utilizzato nel video, arma il giovane aveva nascosto in un’aiuola prima dell’arrivo della Polizia. Il fermato, un 22enne tarantino, è stato denunciato in stato di libertà per possesso di arma da taglio. Il giovane era già balzato agli onori alle cronache lo scorso anno per una aggressione a due vigili urbani diventata poi virale con un video pubblicato in rete. In quella circostanza aveva appena litigato in strada e si era messo a torso nudo.

Vista la situazione, gli agenti della Polzia Locale avevano deciso di intervenire per riportare la situazione alla normalità, ma la reazione del ragazzo era stata violenta. Prima aveva inveito contro i vigili e poi aveva colpito due dei quattro agenti. Dopo aver aggredito gli agenti era riuscito a scappare. Dopo alcune ore, però, era stato rintracciato e denunciato per resistenza e aggressione a pubblico ufficiale. I due vigili avevano riportato lesioni guaribili in pochi giorni. Ora per il 22enne è arrivata una seconda denuncia a piede libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche