Attualità News

Estate 2020, riflettori su Ginosa e Castellaneta

Una spiaggia
Una spiaggia

Il Comune di Ginosa è risultato aggiudi­catario del finanziamento “Spiagge Si­cure – Estate 2020’’.

Si tratta di un progetto volto a intrapren­dere tutte le necessarie iniziative di pre­venzione e contrasto dell’abusivismo com­merciale e della contraffazione.

Dopo il favorevole esame da parte del Co­mitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica riunito in sede tecnica, il Prefetto di Taranto Demetrio Martino ha approvato il progetto in questione.

Il contributo, ammontante a 32.000 euro per ciascuno dei 150 Comuni individuati nella graduatoria stilata dal Ministero dell’Inter­no, scaturisce da una quota delle risorse del fondo per la sicurezza urbana destina­te per il 2020 ai Comuni litoranei per con­sentire nella stagione estiva l’assunzione di iniziative di prevenzione e contrasto dell’il­legalità e, in particolare per quest’anno, il rafforzamento delle misure di contrasto per il rischio Covid-19.

«Le spiagge pubbliche di Marina di Ginosa sono pienamente fruibili e sicure – ha dichia­rato il Sindaco di Ginosa Vito Parisi – a par­tire dall’1 luglio con il servizio di salvamento a mare, i presidi informativi e i controlli da parte della Protezione Civile nell’ambito di contrasto al Covid-19 e questo finanziamen­to ottenuto, l’estate marinese sarà all’inse­gna dell’informazione e della sicurezza. Le risorse di “Spiagge Sicure’’ saranno indiriz­zate all’assunzione a tempo determinato di unità di Vigili Urbani, alla retribuzione di prestazioni di lavoro straordinario di det­to personale, all’acquisto di mezzi e di at­trezzature per i controlli e alla promozione di campagne informative. E, a proposito di informazione, c’è in cantiere anche un’app che permetta il monitoraggio delle spiagge libere».

Importanti novità arrivano anche da Ca­stellaneta. Torrette di controllo, bagnini, ta­vola da surf per il salvataggio e defibrillato­re sulle spiagge libere.

Non è la costa della California ma quella di Castellaneta Marina con il progetto “Spiag­ge libere e sicure”, lanciato dall’Amministra­zione Gugliotti con l’obiettivo di rivoluziona­re, in positivo, la fruizione dei lidi pubblici della rinomata località ionica ai tempi del Covid, assicurando ai bagnanti il servizio di informazione, salvamento, sorveglianza e controllo sulle spiagge libere.

E’ stato infatti pubblicato dall’Ufficio Dema­nio Marittimo del Comune di Castellane­ta un’indagine di mercato per selezionare operatori interessati alla gestione del servi­zio, programmato dal 1 luglio al 31 agosto, per almeno 10 ore al giorno, che garanti­ranno l’accesso libero e gratuito alla spiag­ gia, apposita cartellonistica con i servizi of­ferti all’ingresso, su 8 tratti di spiagge libere dotate di torrette di controllo fornite dal Co­mune di Castellaneta, acquistate grazie al finanziamento Spiagge Sicure nel 2019, con la seguente dotazione: rescue board (tavo­la di salvataggio); defibrillatore; megafono; medikit; tavola spinale; vhf marino portati­le; termometro laser digitale; misuratore di ossigeno portatile da dito; collare cervi­cale; bombola ossigeno + kit respirazione monouso; pallone ambu + kit mascherine, cannule monouso e filtri antibatterici umidi­ficatori hme; l’installazione di postazioni di bagni pubblici per uomo, donna e disabili, con sanificazione.

Agli operatori interessati, è richiesta la di­sponibilità di personale in possesso di bre­vetto MIP nei servizi di salvamento in mare e anche la fornitura di bagni chimici da in­stallare sul lungomare.

«Dopo il successo del servizio Park and Ride, lanciato lo scorso anno – commenta il Sin­daco di Castellaneta Giovanni Gugliotti – anche quest’anno continua il nostro pro­gramma di lavora per migliorare i servizi ai bagnanti delle splendide spiagge di Castel­laneta Marina. In particolare, grazie al co­ordinamento dell’assessore a Castellaneta Marina Giuseppe Angelillo e del Consigliere comunale delegato al turismo Roberto Tan­zarella, l’intera Amministrazione comunale si è dedicata nel 2020 al progetto “Spiagge libere e sicure”, un modello innovativo che consentirà ai fruitori delle nostre spiagge li­bere di ricevere gli stessi servizi di sicurezza dei lidi privati. L’invito, quindi, è quello di ve­nire a Castellaneta Marina, per godere di mare e servizi da Bandiera Blu» è la chiosa di Gugliotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche