14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Cronaca News

Bcc San Marzano, ok al bilancio. Ecco il nuovo Cda

Emanuele di Palma presidente, Giuseppe Lenti direttore generale. Nel Consiglio anche Cometa (vicepresidente), De Rose, Greco e Lanzo

Il nuovo Consiglio di Amministrazione della Bcc San Marzano di San Giuseppe
Il nuovo Consiglio di Amministrazione della Bcc San Marzano di San Giuseppe

«Si apre una nuova fase. Guardiamo al futuro con ot­timismo pronti a cogliere oppor­tunità di sviluppo e di crescita». Venerdì 19 giugno l’Assemblea dei soci della Bcc San Marzano ha approvato il bilancio d’eserci­zio 2019 ed eletto la nuova gover­nance della Banca per il prossimo triennio – Consiglio di Ammini­strazione e Collegio Sindacale. La partecipazione dei soci, av­venuta tramite il Rappresentante Designato Computershare spa, in base a quanto previsto dal Decreto Cura Italia, ha segnato un record assoluto di votanti superando con successo la prova dell’assemblea a distanza, utilizzata per la prima volta nella storia della Banca e del sistema del Credito Cooperativo. L’assise, svoltasi nel pieno rispetto delle condizioni di sicurezza pres­so il Centro Direzionale di San Marzano di San Giuseppe, ha ap­provato le proposte di delibera sui punti all’ordine del giorno con la maggioranza assoluta dei voti.

Emanuele di Palma
Emanuele di Palma

IL BILANCIO 2019

Il bilancio d’esercizio 2019 si è chiuso con un utile di 3,4 milioni di euro. La crescita delle masse amministrate, la riduzione dei cre­diti deteriorati e la diversificazio­ne delle attività hanno consentito di raggiungere questo importante risultato. Gli impieghi superano i 275 milioni di euro con un incre­mento del 6% rispetto all’esercizio precedente. La raccolta comples­siva segna una crescita del 2%, attestandosi a 572milioni di euro. Positive anche le performance sul fronte della solidità patrimoniale: si rafforza il patrimonio netto che supera i 55 milioni di euro (+ 16 % rispetto al 2018). Il CET 1 Ratio raggiunge quota 23,20%, ben al di sopra dei requisiti regolamentari, testimoniando la sana e pruden­te gestione di una banca solida al servizio della comunità. Nel 2019 crescono anche margine di inte­resse e margine di intermediazio­ne, entrambi dell’11% rispetto al 2018. Continua l’attenzione della Banca alla qualità del credito, con un miglioramento degli indici netti di copertura dei crediti dete­riorati, che vanno dal 70% per le sofferenze al 59% per le inadem­pienze probabili. In coerenza con le proprie politiche di sostegno al territorio la Banca ha deciso di portare a riserva l’intero utile di bilancio, in linea con le indica­zioni prudenziali delle Autorità di Vigilanza.

GLI ORGANI SOCIALI

Il nuovo Consiglio di Amministra­zione è composto da: Emanuele di Palma; Francesco Cometa; Enrico De Rose; Alessandro Greco; Raimondo Lanzo. Il Consiglio di Amministrazione ha eletto Emanuele di Palma Presi­dente e confermato Francesco Co­meta Vice Presidente, avviando di fatto una nuova fase nella gestione della Banca.

La Direzione Generale è stata af­fidata al dott. Giuseppe Lenti. Il nuovo Collegio Sindacale. Sindaci Effettivi: – Ciro Cafforio – Pre­sidente; Vincenzo Fasano; Co­simo Damiano Miccoli. Sindaci supplenti: Dario Fasano; Pietro Rosellini.

A margine dell’assemblea, il pre­sidente Emanuele di Palma ha dichiarato: «Desidero ringraziare i tanti soci che hanno partecipato all’assemblea, anche se a distan­za. Questa eccezionale affluenza rappresenta un attestato di stima e fiducia nei confronti della nuo­va governance e soprattutto un grande stimolo ad affrontare le rilevanti sfide che ci attendono con lo sguardo rivolto al futuro. Un doveroso ringraziamento va al precedente Consiglio di Ammini­strazione e al suo Presidente per il contributo dato negli anni alla cre­scita della Banca.

Il bilancio 2019, oggi approvato, conferma la BCC San Marzano tra gli istituti di credito del territorio più solidi e affidabili, in grado di generare benefici agli stakeholders e di essere un punto di riferimento stabile per l’economia reale, non solo a livello locale. L’attuazione della Riforma del Credito Coo­perativo con l’adesione al Gruppo Cassa Centrale ha segnato una svolta epocale nella storia della Banca, spingendola ad una costan­te modernizzazione in termini di qualità dei servizi offerti, ottimiz­zazione dei processi e produttività della struttura, al fine di garantire un contributo costante allo svilup­po economico e sociale del terri­torio. Siamo pronti a cogliere le nuove opportunità derivanti dai processi aggregativi all’orizzonte, che possano porre la nostra Banca al centro di un percorso di conso­lidamento ed efficientamento del sistema del credito cooperativo in Puglia. I risultati del 2019 in que­sto senso confermano la proattivi­tà, la solidità, la capacità di creare valore di un istituto radicato nel territorio e strutturato per affron­tare i mutamenti in atto, giocando un ruolo da protagonista. Conti­nueremo con determinazione a garantire il nostro sostegno all’e­conomia reale, pur in un quadro congiunturale straordinario e non prevedibile come quello che stia­mo vivendo, legato ad un’emer­genza epidemiologica che non ha precedenti. Il nostro impegno oggi non vuole solo facilitare la ripar­tenza, ma leggere questa difficile congiuntura come un’opportunità per rafforzare il nostro modo equi­librato e flessibile di fare banca e accompagnare la ripresa econo­mica sul terreno dell’inclusione e della sostenibilità. Si apre, dunque, una nuova fase nella vita della Bcc San Marzano, in cui le parole d’or­dine sono efficienza, innovazione, solidità, aggregazione, radica­mento nel territorio e soprattutto sguardo costantemente rivolto al futuro. Noi siamo pronti a cogliere nuove opportunità di crescita, po­tenziando l’impegno quotidiano al servizio di famiglie e imprese, per uno sviluppo della società respon­sabile e sostenibile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche