Cronaca News

Cozze pericolose, sospesi due ristoranti a Taranto

Controlli di Asl, Nas, Polizia di Stato e Guardia Costiera

Cozze
Cozze

Il sequestro di cozze pericolose e la sospensione di due attività di ristorazione nel bilancio di servizi eseguiti per contrastare la vendita e la somministrazione di prodotti ittici non controllati (le forze dell’ordine ovviamente non hanno diffuso il nome dei due ristoranti coinvolti). L’azione congiunta del Dipartimento di Prevenzione della Asl Taranto, del Nas, il Nucleo antisofisticazione e sanità dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia Costiera, ha consentito il sequestro e la distruzione di cozze e di altri prodotti ittici venduti in condizioni precarie e l’emissione delle conseguenti denunce penali nei confronti dei trasgressori. Nel periodo estivo si moltiplicano le vendite di prodotti ittici tenuti in condizioni igienico sanitarie assolutamente incompatibili con la sicurezza alimentare ed esposti a temperature tali da permettere la proliferazione di germi con la conseguente insorgenza di patologie anche gravi.

A seguito dei controlli effettuati sono state sospese le attività di un esercizio di ristorazione del centro cittadino, per le precarie condizioni igienico sanitarie e per la presenza di prodotti non correttamente identificati e di un altro ristorante della città in cui sono stati rinvenuti oltre venti chilogrammi di prodotti ittici privi di tracciabilità. Le operazioni di controllo continueranno anche nelle prossime settimane per salvaguardare la salute dei consumatori e promuovere l’acquisto di mitili presso gli esercizi commerciali regolarmente autorizzati, sottoposti a numerosi controlli sanitari a tutela della salute pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche