News Provincia

La Giunta Di Cillo al fianco del Primitivo di Manduria

Il sindaco di Carosino Onofrio Di Cillo
Il sindaco di Carosino Onofrio Di Cillo

CAROSINO – L’Amministrazione Di Cillo al fianco del Primitivo di Manduria.

Nel corso del Consiglio Comunale, il primo post Covid-19 (questa volta anche in strea­ming audio), oltre i numerosi punti all’ordine del giorno inseriti, si è discussa la mozione a tutela del Primitivo di Manduria, presentata all’Assise Comunale su impulso dell’Asses­sore all’Agricoltura, avv. La Pesa, con l’in­tento di impegnare l’intero Consiglio con ogni possibile e necessaria azione a tutela di tale vitigno. “Anche il Comune di Caro­sino si vuole schierare al fianco degli Enti ed Associazioni di categoria Pugliesi e di Manduria in particolare – ha riferito in aula l’assessore – l’iniziativa della regione sicilia­na, la principale competitor della Puglia in ambito nazionale ed internazionale, appare un tentativo di appropriarsi indebitamente di una importante produzione vitivinicola, di fatto ignorandone la denominazione di ori­gine, l’indicazione geografica, la tradizione e la qualità legata al territorio di provenienza, per un ritorno commerciale che penalizze­rebbe pesantemente il comparto in Puglia “

Secondo il sindaco Onofrio Di Cillo: “Il Pri­mitivo è espressione coerente e patrimonio storico del nostro territorio; la sua afferma­zione commerciale fa si che si possa defi­nire volano della nostra economia vinicola ed enoturistica. È il risultato di decenni di sforzi, investimenti e sacrifici dei nostri con­terranei e non possiamo permettere che tale patrimonio ci venga sottratto.”La mozione, discussa ed approvata dai soli consiglieri di maggioranza, che ne hanno condiviso e fatte proprie le ragioni politiche, sociali ed eco­nomiche, è stata inserita nella Deliberazione del Consiglio Comunale e sarà, dunque, tra­smessa al Ministero delle Politiche Agricole, nonché all’Assessorato al ramo della Regio­ne Puglia ed alla Provincia di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche