Cronaca News

Dieci anni di maltrattamenti in famiglia, un arresto

Volante della Polizia nel centro di Grottaglie
Volante della Polizia nel centro di Grottaglie

Maltrattamenti in famiglia: l’intervento della Polizia di Stato pone fine ad anni di violenze. Si è conclusa con l’arresto la vicenda di un grottagliese di 22 anni. Anni di violenze, iniziate quando era poco più che un bambino, e che si sono protratte per circa dieci anni. Ha sempre prevalso la volontà di tutelare quel ragazzo e il pudore di raccontare quello che accadeva all’interno delle mura domestiche. Ma gli episodi di violenza sono diventati via via più pesanti e la situazione ormai insostenibile (in una occasione una vittima ha fatto ricorso alle cure del pronto soccorso) e, così, l’esasperazione ha spinto i familiari del giovane, nello scorso mese di maggio, a rivolgersi al Commissariato di Grottaglie per chiedere aiuto.

Molti gli episodi di violenza, ricostruiti dai poliziotti del Commissariato, che avevano fatto piombare i familiari in un clima di vero e proprio terrore. Erano anche arrivati al punto di chiudersi a chiave all’interno delle proprie stanze. In uno degli ultimi episodi, il giovane, ripreso dal padre per il volume troppo alto del televisore, improvvisamente ha afferrato un soprammobile in marmo con il quale ha danneggiato varie suppellettili mentre, in un’altra occasione, rimproverato dai genitori per aver sottratto del denaro dal portafogli del padre, ha brandito minacciosamente un ferro da stiro. In un’altra occasione, ancora, ha afferrato un paio di forbici minacciando di uccidere tutti. La meticolosa attività di indagine dei poliziotti del Commissariato di Grottaglie ha consentito di fornire all’autorità giudiziaria un pesantissimo quadro indiziario a carico del giovane che ha portato all’emissione della misura restrittiva per il reato di maltrattamenti in famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche