Cronaca News

ItaliaVeloce, tutte le opere sbloccate

Trentacinque saranno commissariate. Ecco quelle che interessano la provincia jonica

Lavori in corso
Lavori in corso

Sono 130 le ope­re ed i programmi di interven­to prioritari individuati dal Governo con “ItaliaVeloce”, il piano da 200 miliardi di euro, di cui 131 già disponibile, che punta ad accelerare il processo di infrastrutturazione del Pae­se per “un’Italia iperconnessa”. Di queste almeno 35 saranno commissariate. Si tratta di 11 opere stradali, 15 ferroviarie e 9 idriche. Tra quelle che inte­ressano il capoluogo jonico c’è il potenziamento tecnologico e interventi infrastrutturali della Linea Taranto – Meta­ponto – Potenza – Battipaglia. Nell’elenco delle opere pubbli­che stradali commissariate tro­viamo anche la Strada Statale 106 Jonica.

Come detto, sono 15 le ope­re ferroviarie che verranno commissariate. Si tratta del raddoppio Codogno-Cremona- Mantova, completamento dei lavori del nodo ferroviario di Genova e collegamento dell’ul­timo miglio tra il Terzo Valico dei Giovi, completamento rad­doppio Genova-Ventimiglia, completamento raddoppio Pon­tremolese, chiusura dell’anello ferroviario di Roma, potenzia­mento tecnologico e interven­ti infrastrutturali sulla linea Salerno-Reggio Calabria, linea Palermo-Trapani via Milo, re­alizzazione dell’asse alta velo­cità/alta capacità Palermo-Ca­tania-Messina, potenziamento della linea Fortezza-Verona e della Venezia-Trieste, linea Ro­ma-Pescara, completamento del raddoppio Pescara-Bari, realiz­zazione delle opere relative alla tratta ferroviaria Napoli-Bari, realizzazione della nuova linea Ferrandina-Matera La martel­la, potenziamento tecnologico e interventi infrastrutturali sulla linea Taranto-Metaponto, Po­tenza, Battipaglia. Nove sono le infrastrutture stradali per le quali è previsto il commissariamento: A24-25, Statale 106 Jonica, Ragusana, Monte Romano-Civitavecchia, Tarquinia-San Pietro in Palazzi, Roma-Latina, Salaria, Ponte ad Albiano Magra, E78 Grosseto Fano.

Per ciò che attiene le infrastrut­ture idriche arrivano i commis­sari per 12 opere, previste dal Piano ItaliaVeloce, e la maggior parte di queste in Sardegna. Si tratta di nuove realizzazioni/ completamento incompiute: Traversa Lago d’Idro (Brescia) Diga di Maccheronis (Nuoro) Diga di Monti Nieddu (Ca­gliari) Diga di Medau Aingiu (Cagliari), Diga di Pietrarossa (Enna-Catania). Previsto l’in­cremento della sicurezza delle grandi dighe esistenti: Can­toniera (Oristano) Rio Olai (Nuoro) Rio Govossai (Nuoro) Rio Mannu di Pattada (Sassari) Monte Pranu (Oristano); Incre­mento sicurezza approvvigio­namento potabile: Acquedotto del Peschiera; Salvaguardia di Venezia modulo sperimentale elettromeccanico (Mose).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche