14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Calcio News Sport

L’addio di Pagni, sul web la rivolta del tifo rossoblù

Oltre 350 commenti sul profilo Fb del club: la società nel mirino

Giove e Pagni: è già finita
Giove e Pagni: è già finita

Trecentosettan­ta commenti. Tra questi, scel­ti random, “per il bene di tutti andate via”, “meglio la radia­zione”, “che amarezza”. C’è chi non rinuncia all’ironia e si propone per la sedia rimasta vacante, precisando però di ave­re esperienza “solo su Football manager”, un videogioco, e chi ricorda quanto accaduto con la vicenda del logo, prima cambia­to poi (per fortuna) tornato ad essere quello con il delfino.

Ecco, i commenti sul profilo fa­cebook del Taranto, sotto il post in cui è riportato il comunicato stampa sul divorzio, dopo poco più di un mese, con Danilo Pa­gni, lasciano pochi dubbi sul parere della tifoseria in merito al caso dell’addio a quello che avrebbe dovuto essere il diretto­re sportivo della rinascita.

Pagni era l’uomo a cui affidare non solo il calciomercato, ma anche l’immagine di un club che non rinunciava alle sue ambizio­ni. Il pilastro del rinnovamento, dopo il disastro della stagione appena trascorsa. Con poche parole, invece, è cambiato tutto. “Il Taranto Fc 1927 comunica di aver concordato con il Sig. Danilo Pagni di non dare segui­to al rapporto di collaborazio­ne recentemente instaurato. La Società ringrazia il sopracitato per la collaborazione fornita e gli augura le migliori fortune a livello personale e professiona­le. Si comunica, inoltre, che nei prossimi giorni sarà ufficializzato il nuovo Direttore Sporti­vo”. La reazione dei supporters ionici, come detto, ha visto la società finire nel mirino per una storia che, oggettivamente, fa clamore.

Anche perchè Pagni è il terzo direttore sportivo che “salta” in un anno. L’estate scorsa era sta­to scelto per il delicato compito Franco Sgrona, oggi a Massafra, che a dicembre è stato sollevato dall’incarico per essere sostitu­ito da Vincenzo De Santis. Ma anche la permanenza del diri­gente bitontino è durata poco. Quindi, poco più di un mese fa, l’annuncio dell’intesa con Pagni. Nome ‘pesante’, da cate­goria superiore come si dice in questi casi. Un’operazione utile non solo per il calciomercato, ma anche per dare alla piazza un segnale importante, per pro­vare a rilanciare e ribadire le ambizioni. L’intesa, però, non è mai stata formalizzata, in que­sto mese. E l’effetto boomerang, in questi casi, appare inevitabi­le. Ora è possibile un altro ritor­no, quello di Francesco Monter­vino. Intanto, alla scadenza dei termini per le domande di ripe­scaggio al camminato di Serie D 2020/2021, a cui parteciperà il Taranto, il Dipartimento In­terregionale ha reso noto che sono state presentate richieste di ammissione da parte di 31 so­cietà non aventi diritto. Tra que­ste anche Nardò e Barletta 1922. Le richieste saranno esaminate dalla Co.Vi.So.D, che ne comu­nicherà l’esito alle società entro il 16 luglio. I club che otterran­no un parere positivo potranno essere inseriti nell’apposita gra­duatoria, stilata dal Dipartimen­to Interregionale, per l’eventua­le completamento dell’organico del prossimo campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche