20 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Settembre 2021 alle 22:57:00

Cronaca News

Preso il rapinatore dei supermercati: quattro colpi in poche settimane

Incastrato dalla polizia

Preso il rapinatore dei supermercati
Preso il rapinatore dei supermercati

Si era specializzato in rapine ai supermercati. Il suo modus operandi era ormai collaudato, al punto da essere quasi una firma: in fila tra i clienti, sempre con lo stesso cappellino ed gli stessi occhiali (nelle ultime rapine travisato anche da una mascherina chirurgica) si presentava alla cassa e, sotto la minaccia di una pistola, si faceva consegnare l’incasso giornaliero per poi allontanarsi a bordo della sua auto, parcheggiata poco distante.

Preso il rapinatore dei supermercati
Preso il rapinatore dei supermercati

Dopo l’ultimo colpo, ai danni di un supermercato in corso Italia lo scorso giugno, l’uomo, in fuga a bordo della sua autovettura, era stato intercettato nel centro cittadino e arrestato da una pattuglia della Sezione Volanti che era riuscita a recuperare anche l’incasso appena rapinato. Si tratta di Stefano Duma, cinquantacinquenne tarantino. La situazione per l’uomo, si è fatta ancora più critica: a incastrarlo, infatti, ci sono le risultanze dell’attività degli investigatori della Squadra Mobile i quali, al termine di un meticoloso esame del materiale acquisito nel corso delle indagini, tra cui anche le preziose immagini dei sistemi di videosorveglianza, sono riusciti ad addebitare al cinquantacinquenne altre rapine compiute ai danni di quattro supermercati del centro: una nel febbraio scorso e ben tre nel mese di maggio, che avevano fruttato un bottino di circa 2000 euro. Il quadro indiziario fornito dagli investigatori all’autorità giudiziaria ha portato, quindi, all’adozione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emesso dal giudice delle indaginij preliminari del Tribunale di Taranto e notificato dai poliziotti della Squadra Mobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche