25 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 25 Gennaio 2022 alle 22:11:00

News Provincia di Taranto

Grottaglie, «Risolvere il problema della tassazione Imu per i terreni»

L’intervento del deputato M5S Gianpaolo Cassese

Gianpaolo Cassese
Gianpaolo Cassese

GROTTAGLIE- “Entro il pros­simo 31 luglio i Comuni dovran­no adottare i regolamenti Imu ed avranno quindi una opportu­nità da non perdere: porre fine all’ingiusta tassazione su quei terreni dichiarati edificabili ma che hanno avuto incrementi di valore irrilevanti in mancan­za di reale efficacia dello stru­mento urbanistico – per assenza di dispositivi di attuazione – e che quindi sono privi della pos­sibilità di ottenere il permes­so di costruire.

Mi auguro che l’Amministrazione comunale di Grottaglie colga questa preziosa occasione per risolvere un grave problema che affligge da anni molti nostri cittadini, schiac­ciati da un insostenibile carico fiscale, con contenziosi aperti con l’erario o con pignoramen­ti in atto che minacciano i loro beni. Lo strumento per cambia­re questa assurda situazione ora esiste e va assolutamente usa­to.” Così il deputato Gianpaolo Cassese torna nuovamente sulla questione Imu per i terreni fab­bricabili. “Nell’ultima Legge di Bilancio, con il comma 777 art. 1, abbiamo introdotto una nor­ma che attribuisce agli enti lo­cali anche il potere di determi­nare periodicamente e per zone omogenee i valori di mercato delle aree edificabili, per limi­tare il potere di accertamento. Ciò con l’intento di dare mag­giori certezze ai contribuenti sulle somme dovute per le aree fabbricabili, oltre che per ridur­re il grave contenzioso che si è creato sulla determinazione del loro valore- prosegue Cassese- sono molti i cittadini che, come a Grottaglie, anche nel resto del Paese subiscono la stessa inac­cettabile ingiustizia e che mi scrivono per denunciare una condizione divenuta ormai inso­stenibile. Dare seguito a quanto disposto in Legge di Bilancio su questa materia – conclude il deputato – sarebbe la scelta più giusta che una Amministra­zione possa fare, soprattutto in una congiuntura così critica sul piano economico per gran parte della popolazione a causa della crisi prodotta dalla pandemia. Insomma il momento è adesso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche