24 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Gennaio 2021 alle 14:38:43

News Provincia

Lizzano, «Inaugurazione del ponte, il 15 luglio è passato»

Ostone: critiche alla amministrazione D’Oria

Il ponte “Ostone”
Il ponte “Ostone”

LIZZANO – “Il 15 luglio, data indicata dal Sindaco quale gior­no per l’inaugurazione del nuo­vo ponte “Ostone”, è ormai alle spalle, ma del ponte, ancora nien­te”. Ed è facile comprendere che, anche nella migliore ipotesi di un immediato completamento dei lavori, la struttura non sarà uti­lizzabile, per questioni tecniche, prima della fine di agosto, contro le originarie previsione di con­segna dell’opera finita per metà gennaio scorso”. Così i consi­glieri comunali Massimo Berdic­chia, Carmelo Bottazzo, Chiara Caniglia, Angelo De Lauro, Pie­ra Gallo, Gianluca Lecce e Ilaria Saracino.

“Ad ognuno le proprie consi­derazioni in merito alle pesan­ti conseguenze negative che la mancata esecuzione dell’opera nei tempi previsti ha comporta­to, comporta e comporterà per il resto della stagione estiva (spe­riamo solo quella); dalle evidenti difficoltà per i comuni fruitori delle nostre spiagge, ai pesanti danni economici sofferti dalle attività esistenti lungo la marina; per non parlare dell’impossibilità di operare al meglio da parte de­gli addetti ai mezzi di soccorso e/o delle forze dell’Ordine che, in caso di necesssità, potranno intervenire con notevoli ritardi. aggiungono i sette consiglieri- ma estate non è solo ponte “Osto­ne”. Estate è il lungo ed evidente disservizio che stiamo ancora vivendo a causa della scarsissima qualità del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani, sistematicamente presenti ed evi­denziati lungo l’intero litorale, che danno l’immagine di una re­altà lizzanese altamente negativa che la nostra comunità non me­rita assolutamente. Quest’anno, inoltre, abbiamo dovuto subire, grazie anche ad un inaccettabile atteggiamento passivo dell’am­ministrazione D’Oria, un mese di ritardo per la “contorta” assun­zione dei lavoratori stagionali ad­detti a tale servizio, da parte del­la ditta affidataria. Anche questo i nostri amministratori dovranno spiegare nelle sedi opportune. Estate è anche impossibilità di accesso alle spiagge libere, a cau­sa della mancata realizzazione delle passerelle per i diversamen­te abili. Ma non solo, perchè a causa della folta vegetazione esi­stente, che molte volte limita for­temente l’accesso anche ai nor­modotati, non si è mai eseguito un intervento di pulizia e/o taglio delle erbe. E’ degli ultimi giorni l’increscioso episodio verifica­tosi riguardo l’incendio di erbe infestanti, a ridosso del parcheg­gio “Mascia” in località Bagna­ra, abbandonato a se stesso e che, fortunatamente, non ha provoca­to danni alle vicine abitazioni. Estate è “cedimento”, per fortu­na parziale, di piazza “Bagnara” che, nella più rosea veduta dello stato dei luoghi, ci si è limitati a sistemare una approssimativa recinzione dell’area. Estate è il restringimento del tratto di lito­ranea verso lido “Palmintiello”, a causa della mareggiata (avvenuta nel lontano novembre 2019), che ha danneggiato fortunatamente solo una fascia della carreggiata stradale, altrimenti oggi starem­mo a parlare di un altro tratto di strada chiuso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche