24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Basket News Sport

Cus Jonico Taranto, sette colpi per pensare in grande

Appeso: «Ora giovani di spessore»

Cus Jonico Taranto
Cus Jonico Taranto

Sette colpi in un mese. L’estate del CJ Basket Taranto è diventata bollente fin da subito. Nemmeno il tempo di metabolizzare il salto di ca­tegoria nella prossima serie B Lega Nazionale Pallacanestro che la società rossoblu si è rim­boccata le maniche per aggre­dire il mercato.

In poco più di un mese sono stati ufficializzati nell’ordine Stanic, Duranti, Ma­trone, Morici, Bruno, il ritorno di Azzaro e la conferma di Lon­gobardi. Il lavoro del direttore sportivo Vito Appeso in stretto contatto con lo staff tecnico, coach Olive ed il suo assistant Claudio Carone, insieme poi ai vertici società ha prodotto un grosso sforzo che ha portato in tempi relativamente brevi a mettere su un roster di prim’or­dine sul fronte dei senior. Ne è consapevole proprio il ds rossoblu, Appeso: “Sette col­pi in un mese non sono pochi. Essendo una sorta di matrico­la, tornati dopo 4 anni in serie B, abbiamo deciso di giocare d’anticipo, ci siamo mossi ver­so giocatori importanti che col passare del tempo avremmo po­tuto fare più fatica a prendere. Il mercato al momento è quello che volevamo. Inutile soffer­marsi sui singoli, si rischiereb­be di fare un torto a qualcuno, sono tutti e 7 degni di nota e di menzione e siamo sicuri faran­no bene alla nostra causa”.

Vito Appeso si sbilancia con una battuta quando gli si chiese quale sia stata la trattativa più difficile sino a questo momen­to: “La prossima sicuramente… quella dei giovani. Il roster va completato con gli under e non è facile, dapprima trovarli di spessore e che facciano al no­stro caso, andandosi a incastra­re nel mosaico già allestito con i senior, e poi riuscire a prenderli per via della concorrenza delle altre squadre, Ma abbiamo i no­stri buoni argomenti, la nostra esperienza e pensiamo già la settimana prossima di poter an­nunciare qualcosa in tal senso”. Non resta che aspettare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche