News Provincia

Martina Franca, 300mila euro per il centro Ortolini

Fondi per la raccolta rifiuti

Il Palazzo Ducale di Martina Franca
Il Palazzo Ducale di Martina Franca

MARTINA FRANCA – Il Co­mune è stato ammesso ad un fi­nanziamento regionale di 300 mila euro a carico dei Fondi Eu­ropei di Sviluppo Regionale, da utilizzare per l’ampliamento del Centro Comunale di Raccolta in località Ortolini. Ad annunciarlo è l’Assessorato all’Ambiente ed Ecologia dello stesso comune che, lo scorso febbraio, ha candidato il progetto all’avviso pubblico re­gionale “per la selezione di inter­venti finalizzati alla realizzazione o all’ampliamento e/o all’adegua­mento di centri comunali raccolta differenziata di rifiuti”.

“Accogliamo con grande sod­disfazione la notizia del finan­ziamento – afferma l’Assessore all’Ambiente ed Ecologia, Va­lentina Lenoci – È per noi l’occa­sione di realizzare un intervento divenuto ormai necessario. Sono numerosissimi i cittadini che quo­tidianamente frequentano i Centri Comunali di Raccolta. L’alta fre­quentazione che cresce di pari passo alle percentuali di raccolta differenziata, hanno reso col tem­po insufficienti quegli spazi, con connessi disagi”.

Il progetto prevede l’ampliamento del Centro Comunale di Raccolta, con conseguente incremento delle aree per lo stoccaggio dei rifiuti urbani e assimilabili, la realiz­zazione di due tettoie dedicate, rispettivamente, allo stoccaggio di RAEE e ingombranti, la realiz­zazione di parcheggi e di un’area dedicata al ‘riuso’, per prevenire la produzione dei rifiuti e limita­re le quantità di scarti da avviare allo smaltimento in discarica.

“L’ampliamento ci permette di attrezzare l’area raddoppiando le capacità del Centro Comunale di Raccolta e al tempo stesso di guardare al futuro – dichiara l’As­sessore Lenoci – Realizzare un punto destinato al ‘riuso’ significa compiere un passo concreto verso la sfida a cui saremo chiamati in modo sempre più consistente nei prossimi anni: ridurre la produ­zione dei rifiuti”.

Obiettivo degli interventi, in linea con quanto disposto nell’avviso pubblico regionale, è favorire lo sviluppo di migliori modelli e strumenti atti a sostenere il pro­gressivo aumento delle percen­tuali di raccolta differenziata, attraverso attività di riorganiz­zazione del servizio di raccolta, di prevenzione e riduzione della produzione di rifiuti. “L’avvento dell’emergenza sanitaria – dichia­ra l’Assessore Lenoci – ha brusca­mente interrotto il lavoro avviato sulla riduzione del consumo di plastica e sul Manifesto Verde di Martina Franca, il percorso di partecipazione sulle tematiche ambientali, che riprenderemo as­sieme alla comunità subito dopo l’estate”.

“L’impegno per il futuro – con­clude l’Assessore Lenoci – è quel­lo di dedicare attenzione al fine di reperire ulteriori risorse da desti­nare anche al secondo CCR, quel­lo sito in Zona Industriale. Devo ringraziare l’Ufficio Ambiente e l’azienda Monteco per l’eccellente lavoro svolto nella predisposizio­ne del progetto che ci è stato fi­nanziato per un importo davvero consistente”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche