News Provincia

Turismo esperienziale a Martina Franca, il progetto

Presentata a Palazzo Ducale l’applicazione “Feel at home”

Turismo esperienziale a Martina Franca, il progetto
Turismo esperienziale a Martina Franca, il progetto

“Feel at home”: si chiama così il nuovo proget­to per il turismo esperienziale, presentato a Palazzo Ducale di Martina Franca e la cui app è disponibile su Play Store e Ap­ple Store a partire dal 3 agosto. Il concetto è quello di accoglie­re il turista facendolo “sentire come a casa”: l’obiettivo è offri­re al visitatore, giunto in Valle d’Itria, percorsi esperienziali collaterali a quelli classici. Da anni, ormai, in Valle d’Itria si punta a un turismo che supe­ri il concetto di “massa” e di stagionalità: il fine è quello di incentivare nuovi flussi, trami­te i quali i visitatori assaporino in pieno luoghi, natura e cultu­ra, in un’ottica di “slow mood”, dove le esperienze e le relazioni diventano parte integrante del viaggio.

“Feel at home” crea un contatto tra turisti e residenti, con ovvie ricadute di benessere generali sul territorio. Il progetto parte in forma sperimentale proprio a Martina Franca, grazie alla collaborazione tra il Comune, il Dipartimento di Informatica dell’Università di Bari e attori privati, quali la Sud Sistemi, specializzata in soluzioni sof­tware per l’innovazione dei pro­cessi, e l’eMinds, società che si occupa di software per la distri­buzione del prodotto turistico.

“Il turismo esperienziale è la nuova frontiera del turismo, quello classico sembra superato su più fronti – dichiara Bruno Maggi, assessore alle attività produttive, che ha seguito da vicino il progetto – L’experien­ce può produrre un turismo di qualità e permette di fare acco­glienza in modo nuovo, facen­do conoscere al visitatore tutte le peculiarità del territorio”. Esistono già iniziative di tour esperienziali, in alcune azien­de agricole si fa già da qualche anno: “feel at home” mette in rete, crea contatti e soprattutto digitalizza l’incontro, renden­dolo accessibile e prenotabile anche a distanza.

“Il turismo esperienziale si può portare anche nelle strade dello shopping e, perché no? Anche nel mondo delle confezioni – prosegue Maggi – Portare i tu­risti a far vivere un’esperienza nelle realtà tessili per mostrare loro come viene realizzato il Made in Italy sartoriale sareb­be interessantissimo. Si crea­no così nuovi percorsi e nuove frontiere”.

La sfida che si pongono i fauto­ri del progetto è non solo farlo conoscere a chi approda a Mar­tina, ma promuovere l’app su tutti i mercati internazionali, in modo da rendere la Valle d’Itria ancora più appetibile e da sce­gliersi la propria experience già prima di arrivarci.

Per info su adesioni e assisten­za, è possibile contattare la se­greteria via email a info@feela­thome.travel.

Per il mese di agosto, i collabo­ratori del progetto sono dispo­nibili, tutti i giorni, nella cen­tralissima Torre dell’Orologio di Piazza Plebiscito e in altri corner della città che si stanno allestendo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche