18 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Giugno 2021 alle 15:55:45

Cronaca News

Ad agosto “boom” di presenze negli agriturismi pugliesi

agriturismo
Agriturismo - archivio

Boom di presenze negli agriturismi pugliesi con pernotti più lunghi fino a 14 giorni, mentre crescono le prenotazioni di pranzi e cene contadine con un aumento sensibile del 35%. Lo afferma Coldiretti Puglia sulla base dell’analisi dei dati di Terranostra Puglia, associazione agrituristica di Coldiretti.

«Complice la preoccupazione per l’aumento dei contagi da Covid, i turisti italiani preferiscono soggiorni lunghi in agriturismo, dove gli ampi spazi, la possibilità di pranzare e cenare all’ombra degli ulivi e o dei filari dei vigneti consentono di trascorrere una straordinaria vacanza in totale sicurezza. Le prenotazioni ad agosto registrano un deciso allungamento della permanenza fino ai 14 giorni consecutivi, per evitare spostamenti e cambi di strutture. L’ampia gamma di servizi offerti fanno aumentare il gradimento, dall’agri-campeggio all’agri-relax, dalla semplicità dell’accoglienza rurale ai pranzi con i prodotti dell’orto, alle passeggiate ritempranti nella natura», spiega Filippo De Miccolis Angelini, presidente di Terranostra Puglia.

«Il boom registrato ad agosto, con la speranza che anche il mese di settembre proceda nella stessa maniera, non riuscirà certamente a compensare – insiste il presidente De Miccolis – le gravi perdite subite durante il lungo lockdown. Per questo chiediamo che la Regione Puglia attivi immediatamente la Misura 21 del Piano di sviluppo rurale che consentirà di liquidare a ogni agriturismo 7mila euro, poca cosa ma almeno un segnale di sostegno verso gli 875 operatori agrituristici pugliesi».

Ricette antiche, tradizioni della nonna, sapori genuini con conserve, pasta, pane fatti in casa, riuso di materiali di scarto come i cannizzi (coperture in canne per ripararsi dal sole, ndr) – dice Coldiretti – la Puglia dell’agriturismo e delle tradizioni contadine si rivela ancora una volta meta preferita della vacanza estiva, anche ai tempi del Coronavirus, con una crescita esponenziale del 35% delle prenotazioni di pranzi e cene contadine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche