18 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Giugno 2021 alle 15:55:45

News Spettacolo

E Taranto danzerà al ritmo vintage swing

Dal 4 al 6 settembre il festival nelle piazze della città

È nato il “Taranto Swing Festival”
È nato il “Taranto Swing Festival”

Presentata nei giorni scor­si, a Palazzo di Città, la prima edizione del “Taranto Swing Festival”, un grande evento che si svolgerà sulla Rotonda del Lungomare e in altre piazze del centro il 4, 5 e 6 settembre 2020 L’evento è orga­nizzato dall’associazione “Be Swing” e dal Comune di Taranto, con la direzione artistica di Nicky Pezzolla dell’associa­zione culturale Be Swing – Lindy Hop Taranto.

Nel primo fine settimana di settembre, co­stumi, musica e balli trasporteranno Ta­ranto indietro nel tempo e la proietteranno nel secolo scorso e, in particolare, al pe­riodo compreso tra gli anni ’30 e ’50 con una tre giorni di festa, suoni e colori grazie ai concerti Swing e Rock&Roll di impor­tanti artisti italiani ed internazionali, tra i quali l’attore comico, musicista e cantante Greg e la sua band Greg & the Rockin’ Re­venge da Roma, i Jumpin’Up da Palermo, Spaghetti Brothers Swing Band da Taran­to, Big Daddy from Billy Bros Swing Or­chestra da Pescara, Misspia Dj da Bari, e tanti altri. E poi social dance per le vie del centro, un camp didattico formativo di due giorni con alcuni dei migliori insegnanti di danze swing internazionali, tra i quali Go­sia Aniolkowska, Dimitri Masotti, Alexsia Ghezzo, Enrico Conti, Chiara Lijoi, e wor­kshop tematici storico-culturali di musica e danza swing a cura di Maurizio Mete­rangelo e Roberta Bevilacqua dell’Italian Swing Dance Society.

L’evento è tra i pochi del genere nati in Italia ed in Europa dopo il lockdown e l’u­nico in Puglia di questo livello in questo 2020 e fa parte di un più ampio progetto culturale finalizzato a una maggiore dif­fusione della musica, della danza e della moda swing della prima metà del ‘900 nella città di Taranto e in tutto il territo­rio regionale e nazionale che l’associazio­ne “Be Swing” svolge ormai da due anni portando il nome della nostra città nel pa­norama swing nazionale.

Durante il Festival, lezioni di ballo anche per principianti e un vintage corner con diversi stand per calarsi meglio nel mood dell’epoca, mostra statica di auto d’epoca, scarpe da ballo vintage, abbigliamento e accessori a tema, angolo trucco e parruc­co. Tra le discipline di ballo presenti nel Festival troviamo il Lindy hop, il Boogie Woogie, il Balboa, lo Shag e Solo Jazz. Il Lindy Hop, il ballo swing più popola­re nato ad Harlem negli anni ’30 e anche conosciuto come ballo del sorriso per la gioia che scaturisce dai ritmi sincopati e allegri propri della musica swing ameri­cana.

«È difficile incontrare un ballerino che non sorrida durante le social dance – ha dichiarato il direttore artistico Nicky Pez­zolla – ed è questa gioia di vita e di rina­scita che vogliamo trasmettere a tutta la città con questo festival, che sia di buon auspicio e di supporto, insieme alle tante altre iniziative culturali e sociali già av­viate dall’amministrazione comunale, per il rilancio di Taranto e di tutta la provin­cia».

«Un altro tassello che si aggiunge al per­corso di rinascita culturale della nostra città – afferma il vicesindaco e assessore alla Cultura Fabiano Marti – che sta or­mai diventando a tutti gli effetti la città dei festival a tema e ripetibili negli anni. La comunità di appassionati di questo ge­nere musicale è molto nutrita a Taranto e in tutta la Puglia, per cui ci è sembrato quasi naturale far nascere questo festival proprio qui da noi. C’è grande entusiasmo e sono certo che sarà un grande succes­so».

Gli spettacoli saranno in parte gratuiti e in parte a pagamento con pubblico limi­tato e distanziato nel pieno rispetto delle normative anti-covid nazionali e regionali attualmente vigenti.

Il programma generale sarà condiviso sulle pagine social dell’associazione “Be Swing”, i biglietti per gli spettacoli sul­la Rotonda Marinai d’Italia del 5 e 6 set­tembre potranno essere acquistati online tramite la piattaforma Eventbrite oppure presso alcuni centri di rivendita autoriz­zati in centro città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche