02 Marzo 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Marzo 2021 alle 15:17:50

Cronaca News

Spacciavano droga di ogni tipo: blitz e due arresti

Irruzione dei “Falchi” della Mobile in un appartamento situato in via Monfalcone

Spacciavano droga di ogni tipo: blitz e due arresti
Spacciavano droga di ogni tipo: blitz e due arresti

Contrasto allo spaccio di droga: due arresti dalla Polizia di Stato.

Operazione antidroga dei “Fal­chi” della Squadra Mobile che ha consentito di scovare e chiu­dere una piazza di spaccio in pieno centro cittadino ed arre­stare due presunti pusher .

Da giorni gli agenti in borghese della Queastura avevano notato un insolito movimento di giova­ni che in tutte le ore del gior­no entravano in uno stabile di via Monfalcone, per poi uscirne frettolosamente dopo pochissi­mi istanti.

I fondati sospetti che si fosse in presenza di un’attività di spac­cio venivano supportati anche dalle immediate indagini che hanno consentito di accertare la residenza, in quel condominio, di un ventenne tarantino, già conosciuto per precedenti reati in materia di sostanze stupefa­centi .

Il giovane, come è stato notato dai polizotti nel corso di mirati appostamenti, si avvaleva della collaborazione di un suo amico e coetaneo, anch’egli già cono­sciuto dalle forze dell’ordine. Quest’ultimo aveva il compito di approvvigionare la “piazza di spaccio “ con modiche quantità, che venivano poi confezionate in casa con il chiaro intento di far risultare, in caso di inter­vento delle forze dell’ordine, soltanto il possesso di modiche quantità per consumo persona­le.

Dopo aver registrato i conti­nui movimenti, i “Falchi” della Squadra Mobile hanno atteso l’arrivo del complice con le so­stanze stupefacenti, trovando il giusto frangente temporale per intervenire e porre fine all’atti­vità illecita: si sono introdotti in maniera lesta e silenziosa nello stabile e hanno approfittato dell’arrivo di un acquirente per entrare in casa.

Alla vista dei poliziotti il ven­tenne ha cercato di disfarsi di un involucro lanciandolo dietro il frigorifero.

Gesto che non è passato inos­servato. Gli agenti hanno infatti recuperato la busta di cellopha­ne con all’interno 35 grammi di hashish confezionati in carta da forno bianca e sigillati con nastro isolante di colore grigio, circa 10 circa grammi di mari­juana, ed altre sei dosi precon­fezionate di cocaina per un di 2 grammi, pronte per esser smer­ciate.La successiva perquisizio­ne personale ha poi consentito di recuperare un ulteriore in­volucro in carta da forno bianca con circa un grammo e mezzo di hashish e la somma di 100 euro suddivisa in banconote di piccolo taglio, probabile pro­vento dell’attività illecita.

Nel prosieguo dell’operazione, i “Falchi” hanno rinvenuto sul­la scrivania della camera da letto materiale utilizzato per il confezionamento delle sostan­ze stupefacenti che sarebbero state spacciate dai due fermati Al termine della perquisizione i due giovani sono stati dichia­rati in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stu­pefacenti. Nelle ultime settima­ne numerosi gli arresti di pre­sunti pusher eseguiti dalle forze di polizia. E anche durante il periodo di lockdown le piazze di spaccio non hanno chiuso i battenti. La droga ha continua­no a circolare, soprattutto a do­micilio, visto gli arresti di Ca­rabinieri e Polizia di Stato che si sono registrati durante il pe­riodo dell’emergenza Covid-19 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche