16 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Giugno 2021 alle 07:01:57

Attualità News

Storie di Taranto: in tour tra arte, archeologia, laboratori e tradizione

Una veduta di Taranto
Una veduta di Taranto

Prende il via sabato, 29 agosto, “Storie di Taranto”, il progetto organizzato dalla cooperativa Polisvilup­po con il supporto dell’amministrazione comunale, inserito nel calendario estivo del Comune di Taranto.

Visite guidate, narrazioni teatralizzate, laboratori per famiglie e street art in al­cuni dei luoghi più belli della città. nel ricco ed atteso programma di eventi. Ogni sabato turisti e visitatori saranno accompagnati in suggestivi tour tematici legati ad un racconto e a un periodo sto­rico specifico del quale la città conserva tracce di altissimo valore.

Nel corso dell’iniziativa, non manche­ranno attività di intrattenimento per i partecipanti.

«In queste giornate – spiega per la Poli­sviluppo Gianluca Guastella – guide tu­ristiche e archeologi faranno riscoprire una Taranto forse poco conosciuta, ma che sa ancora raccontare le sue meravi­gliose storie».

Palazzi, ipogei, tombe, giardini, monu­menti alcuni dei luoghi da visitare e che conservano un fascino inalterato. Un viaggio tra secoli di storia che, parten­do dal periodo greco, abbracciano quello romano, il Medioevo, sino ad arrivare al ‘700.

Il primo appuntamento è dedicato al Set­tecento tarantino e ai suoi palazzi nobi­liari. L’itinerario – con partenza dall’info­point del castello Aragonese – si snoderà tra centro storico, monumento a Paisiel­lo, Palazzo Pantaleo e Museo Majorano. E poi esibizione di street art e il racconto “Le Muse di Paisiello”. Sono previsti tre turni di visita (ore 17;30, 18:30 e 19:30) con massimo 25 partecipanti (costo del ticket: euro 6, bambini gratis. Prenotazio­ne obbligatoria al numero 340.7641759).

Ecco il calendario di eventi: sabato, 5 settembre, viaggio nella Taranto greca tra eroi e simposio, alla scoperta della tomba degli Atleti e della Villa Peripa­to e della figura di Ikko, il campione ta­rantino con il reading di Daniela Delle Grottaglie.

Il 12 settembre (al mattino) sarà la vol­ta della Taranto orientale, tra necropoli e antiche mura, con itinerario la tomba a semicamera di via Alto Adige e il parco delle Mura Greche e la narrazione teatra­lizzata “Annibale Tradito” a cura dell’at­tore Massimo Cimaglia. Il 19 settembre, sempre al mattino, spazio alla Taranto romana e al culto dei defunti tra Sacello romano e giardini dell’ospedale Milita­re con la storia “Se qui Adamo avesse peccato…i vizi del Capecelatro” e il la­boratorio archeologico sulla moneta ro­mana. Infine sabato 26 settembre, il tour attraverserà il centro storico e gli ipogei comunali di via Cava con il percorso Taranto e il Medioevo, dai Bizantini ai Normanni. Il racconto sarà incentrato sui Miracoli di San Cataldo, mentre i parte­cipanti riceveranno in omaggio un souve­nir legato alla città.

«Abbiamo pensato ad un evento che met­tesse insieme cultura e intrattenimento – conclude la cooperativa Polisviluppo – e che fosse adatto a tutti: giovani, ma an­che famiglie con bambini. Senza dimen­ticare che è un’occasione per promuovere la città e le sue bellezze con i turisti che in questi giorni affollano il nostro terri­torio, ma anche con gli stessi tarantini che spesso conoscono poco del posto in cui vivono».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche