30 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Novembre 2021 alle 08:52:00

Cronaca News

Armato di coltello aggredisce la compagna

Un posto di blocco della polizia
Un posto di blocco della polizia

I poliziotti della sala operativa, dopo aver ricevuto la richiesta di aiuto di una donna che aveva raccontato di essere stata aggredita dal compagno, hanno immediatamente allertato i loro colleghi della Volante che in pochi minuti sono arrivati sul posto, una villetta a schiera in viale della Repubblica al quartiere Paolo VI. Gli agenti sin da subito hanno notato indumenti sparsi nel cortile antistante e temendo il peggio sono entrati in tutta fretta in casa.

Ad attenderli al piano terra, una donna in lacrime che ha immediatamente cercato protezione abbracciando uno dei poliziotti intervenuti. Dal suo racconto gli agenti hanno appreso che poco prima era stata vittima dell’ennesima aggressione da parte del suo compagno il qualein preda ad uno stato d’agitazione si era scaglia to contro, armato anche di un grosso coltello da cucina. La vittima dopo stata rassicurata e calmata ha raccontato ai poliziotti intervenuti le continue violenze fisiche e psichiche a cui era costretta da qualche anni, maltrattamenti scaturiti a suo dire dalla richiesta di una grossa somma di denaro, che non aveva mai denunciato per paura di eventuali ritorsioni e per proteggere il figlio in tenerissima età. L’uomo, un tarantino di trebntadue anni è stato rintracciato, pochi minuti dopo al primo piano della villetta. Aveva una ferita al braccio, dovuta alla colluttazione avuta in precedenza, durante l’aggressione alla sua compagna. Dopo le cure del caso è stato accompagnato in Questura e alla luce delle successive indagini supportate dalle dichiarazioni della compagna, il 32enne è stato dichiarato in arresto per estorsione e maltrattamenti in famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche