28 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 28 Ottobre 2020 alle 11:48:46

Il raduno del CJ Basket Taranto (foto Aurelio Castellaneta)
Il raduno del CJ Basket Taranto (foto Aurelio Castellaneta)

È stato bellissimo rivedere i sorrisi dei ragazzi, la palla a spicchi che rimbalzava, i canestri montati, sentire la voce dei coach in campo, sudore, fatica e soddisfazione negli occhi di tutti. Mai come stavolta il CJ Basket Taranto aveva voglia di ricominciare.

Ed ecco perché il raduno e l’inizio della preparazione in vista della nuova stagio­ne sono stati accolti come un momento ancor più particolare degli scorsi anni, per di più caduto nel giorno del 70esimo compleanno del presidente Sergio Co­senza.

Troppa la nostalgia della pallacanestro interrotta bruscamente nel mese di mar­zo. Tanta la voglia di tuffarsi nella nuova avventura che vedrà il CJ Taranto rical­care i parquet della serie B.

“Non siamo matricole, la serie B l’abbia­mo già fatta, per noi sarà come se fosse il 5° anno – ha sottolineato il vicepre­sidente Roberto Conversano nel suo di­scorso di benvenuto alla squadra – ed è per questo motivo che abbiamo voluto affrontarlo con un piglio diverso, con la consapevolezza di poter far bene proprio perché abbiamo scelto voi (rivolto ai gio­catori, ndr). Abbiamo deciso di puntare su di voi, tecnicamente e caratterialmen­te siete quello che cercavamo per rappre­sentare il CJ Basket e la città di Taranto che mai come quest’anno ha dimostrato di essere vicina.

Conversano ha portato alla squadra e allo staff tecnico presente al completo, gli auguri da parte del sindaco di Taran­to, Rinaldo Melucci, espressi un paio di giorni prima, con una telefonata, nel bel mezzo di una riunione societaria.

Il raduno del CJ Basket Taranto (foto Aurelio Castellaneta)
Il raduno del CJ Basket Taranto (foto Aurelio Castellaneta)

La palla poi è passata al direttore spor­tivo Vito Appeso che ha rimarcato l’im­portanza della stagione che Taranto si appresta a vivere e l’indirizzo che le sue scelte, di concerto con lo staff tecnico, hanno preso in sede di mercato nel co­struire la squadra: “Ci siamo mossi d’an­ticipo per scegliere voi e siamo convinti delle nostre scelte, sta a voi adesso ripa­garci della fiducia che abbiamo riposto”. Quindi le parole di coach Olive: “Dob­biamo divertirci e far divertire il pubbli­co, questo lo possiamo fare solo lavoran­do sodo sin dal primo giorno, il nostro non sarà un girone facile e voi lo sapete bene ma qui vedo tecnica, qualità e ago­nismo per poter emergere”.

La squadra al Palafiom ha poi iniziato la preparazione agli ordini del preparatore atletico, confermato, Giuseppe Diciolla.

Allenamenti e preparazione atletica av­verranno sotto stretto controllo sanitario, ad opera del medico della squadra, il dot­tore Giuseppe Ostillio, in totale sicurez­za e osservando alla lettera tutti i proto­colli per tutelare la salute dei giocatori, dello staff tecnico e societario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche