20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 20 Ottobre 2020 alle 21:48:32

Cronaca News

Lancia le dosi di coca dalla finestra ma sotto sono appostati i “Falchi”

La droga sequestrata
La droga sequestrata

Coppia di pre­sunti spacciatori sorpresa dalla Polizia di Stato: un arresto e una denuncia a piede libero. Un continuo e sospetto movimento di tossicodipendenti, che entra­vano ed uscivano da uno stabile di via Maturi, ha spinto i “Fal­chi” della Squadra Mobile ad avviare assidui servizi di appo­stamenti.

Il sospetto di trovarsi in presen­za di un punto di spaccio ha tro­vato una prima conferma dagli approfondimenti investigativi dai quali è emerso che, al quin­to piano di quel palazzo abita un trentenne gravato da nume­rosi precedenti in materia di stupefacenti.

L’intervento dei poliziotti non si è presentato particolarmente facile anche perché l’abitazione del sospettato è protetta da una porta blindata e da un grosso cancello in ferro. Pertanto, gli agenti hanno deciso di appo­starsi sul pianerottolo del piano superiore, in attesa del momen­to propizio per fare irruzione. L’occasione favorevole è giunta quando il 30enne ha aperto la porta ad alcuni familiari in vi­sita. Nel frangente, i poliziotti sono letteralmente piombati in casa sorprendendo l’uomo, con un involucro di cellophane tra le mani. Insieme a lui, la moglie, in stato interessante.

I tentativi di quest’ultimo di disfarsi della bustina lancian­dola dalla finestra sono stati vanificati dagli altri agenti i quali, prevedendo tale mossa, si erano appostati per strada, in corrispondenza delle finestre dell’abitazione dell’uomo. Nella busta c’erano 26 dosi di cocai­na. All’interno dell’abitazione, sono poi stati rinvenuti altri sei grammi e mezzo di cocaina, circa 1.000 euro in contanti e tutto il necessario per il confe­zionamento delle dosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche