19 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Giugno 2021 alle 18:23:13

Cronaca News

Controlli anticrimine: due arresti e due denunce

La Questura di Taranto
La Questura di Taranto

Controlli anticrimine della Polizia di Stato in città: due arresti e due denunce. Gli agenti della Sezione Volanti e della Squadra Mobile, hanno sottoposto a controllo i destinatari di misure restrittive della libertà personale alternative al carcere. Due uomini sono stati arrestati per evasione. Il primo, un 37enne di nazionalità rumena, sottoposto agli arresti domiciliari, risultato assente al controllo presso l’abitazione, è stato rintracciato e fermato, poco dopo, mentre passeggiava in via Oberdan.

L’altro, un tarantino di 31 anni, anch’egli in regime degli arresti domiciliari, che si era reso irreperibile da qualche giorno, è stato riconosciuto da un agente libero dal servizio in via Cesare Battisti, nei pressi di una fermata dell’autobus di linea urbana. I poliziotti, allertati dai colleghi della sala operativa, sono arrivati in pochi minuti sul posto e lo hanno, così, fermato. Per entrambi è scattato l’arresto per evasione. I Falchi della Squadra Mobile hanno dedicato particolare attenzione ai circoli ricreativi. Nel corso dell’attività, hanno notato un 44enne, in regime di detenzione domiciliare, nei pressi di un club privato in via Diego Peluso. L’uomo, è stato immediatamente sottoposto a controllo e, dopo i rilievi di rito, è stato denunciato in stato di libertà. Stessa sorte per un cittadino di nazionalità serba di 38 anni che è stato sorpreso, nel quartiere Tamburi, mentre si intratteneva nei pressi dell’abitazione di un uomo gravato da precedenti per reati in materia di stupefacenti.

Alla vista dei poliziotti, il 38enne ha cercato di fuggire ma è stato prontamente bloccato mentre l’uomo che era in sua compagnia e che stava attendendo a bordo di un’autovettura parcheggiata a pochi metri di distanza, si è dileguato, a forte velocità, in direzione della SS.7. Gli accertamenti effettuati sul fermato hanno consentito di appurare che l’uomo risultava avere numerosi “alias” e precedenti penali. Nella disponibilità dello stesso, inoltre, sono stati rinvenuti alcuni oggetti di provenienza furtiva. Il 38enne, al termine delle procedure di identificazione, è stato denunciato in stato di libertà. Gli è stato inoltre notificato il decreto di espulsione dal territorio italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche