Cultura News

Le opere di De Mitri in mostra a Bari, Brescia e Mantova

Le opere di De Mitri in mostra a Bari, Brescia e Mantova
Le opere di De Mitri in mostra a Bari, Brescia e Mantova

L’artista tarantino Giulio De Mitri è stato invitato a tre prestigiosi eventi nazio­nali: alla IV edizione del Polo delle Arti e della Cultura della Fiera del Levante di Bari, alla XIV edizione di Meccaniche della Meraviglia, a Brescia, e alla III edizione della Biennale Light Art, a Mantova.

Il primo appuntamento è giove­dì, 10 settembre, alle ore 11.00 presso la Fiera del Levante di Bari che apre la IV edizione del Polo delle Arti e della Cultura, promossa dalla Regione Puglia e dal Teatro Pubblico Pugliese. Per l’arte contemporanea sarà presentata in anteprima una selezione di opere della colle­zione permanente della Fon­dazione Museo Pino Pascali di Polignano a Mare, diretta da Rosalba Branà.

Alla rassegna espositiva sono stati invitati undici artisti, tra cui il maestro tarantino Giulio De Mitri presente con l’opera Il segreto degli Dei (2009).

La mostra sarà visitabile sino al 30 maggio 2021.

Successivamente sarà la volta di Brescia per Meccaniche della Meraviglia che vede coinvolti otto artisti di fama nazionale e internazionale, chiamati a in­tervenire con installazioni site-specific in diversi luoghi della città di Brescia e del comune di Puegnago del Garda. Giulio De Mitri espone la sua instal­lazione ambientale Visioni ina­spettate 2020, dal 12 settembre all’11 ottobre nella prima sala del Museo Diocesano.

Ultimo appuntamento è invece a Mantova, dal 26 settembre al 31 dicembre, che ospiterà la III edizione della Biennale interna­zionale di Light Art che include 34 artisti che si confronteranno con il tema “Elogio della luce tra destrutturazione e ricostru­zione degli spazi”.

L’evento espositivo presenta due sezioni: Light Art (opere luminose) e Black Light (opere che si illuminano con la luce di Wood).

Le opere di Giulio De Mitri sa­ranno presenti in entrambe le sezioni.

Nella prima, con l’installazione luminosa site-specific, di di­mensioni ambientali, Paesaggi dell’anima I, II, III; nella se­conda sezione, invece l’artista, ha progettato e realizzato due opere: Ogni anima è uno spec­chio vivente dell’universo e Sul Mediterraneo è stata concepita l’Europa.

La presenza del maestro De Mi­tri in queste tre importanti ras­segne è sinonimo sia di presti­gioso riconoscimento per il suo lavoro sia di profondo orgoglio per il nostro territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche