Pontos, suoni e parole dal Mediterraneo
Pontos, suoni e parole dal Mediterraneo

È stata presentata, ieri, alla stampa “Pontos. Il mare che unisce”, rassegna di suoni e parole dal Mediterraneo, realiz­zata grazie al progetto FISH & C.H.I.P.S (Fisheries and Cultu­ral Heritage, Identity, Participa­ted Societies) ed organizzata dal Museo Archeologico Nazionale di Taranto MArTA e dall’Uni­versità di Foggia, in collabora­zione con il Teatro delle Forche, musicisti e artisti vari.

Cinque, in tutto, gli appunta­menti inseriti nel programma, tra concerti e spettacoli teatrali, realizzati sotto la direzione arti­stica di Danilo Leone (Universi­tà di Foggia),

Si comincia il 19 settembre, alle 18: sulle rive del II seno del Mar Piccolo, il Teatro delle Forche presenta il progetto Clessidra “Dune. Sentieri possibili”.

Domenica, 20 settembre, alle ore 11:00 si cambia location e al chiostro del MArTA va in scena La Cantiga de la Serena (feat. Andrea De Siena) con “La fortuna – canti di gioia, di pre­ghiera e d’amore dal Mediter­raneo”; sempre il 20 settembre, ma al tramonto (ore 18:00) e la sera alle 21, il Teatro delle For­che ripropone il progetto Cles­sidra “Dune. Sentieri possibili”, ancora sulle rive del II seno del Mar Piccolo di Taranto. Il pe­nultimo evento in programma è previsto sabato, 26 settembre, alle ore 19:00: Nabil Bey e Fa­brizio Piepoli saranno i prota­gonisti di “Ghibli suoni ed echi dal Mediterraneo”, al chiostro del MArTA.

“Pontos. Il mare che unisce” si chiude la prima domenica di ot­tobre, il 4, con la doppia replica di “Kore” (Teatro delle Forche”, alle ore 11 e, nel pomeriggio, alle 17 al chiostro del MArTA.

Obiettivo dell’iniziativa: rende­re omaggio al mare, alla pesca, alle tradizioni marinare e, nel contempo, valorizzare il patri­monio archeologico e culturale dell’area di Taranto in Puglia e dell’isola di Corfù in Grecia, creando opportunità concrete di diversificazione delle attività economiche delle comunità di pescatori e di destagionalizza­zione turistica.

All’incontro con la stampa sono intervenuti Eva Degl’Innocenti, direttrice del MArTA, il pro­fessor Danilo Leone e l’attrice, Erika Grillo. Tutti gli eventi saranno ad ingresso gratuito e contingentato: sarà, dunque, ne­cessario prenotarsi telefonando al numero 099:4538639; per lo spettacolo dei giorni 19 e 20 set­tembre sulle rive del Mar Picco­lo, sarà invece necessario effet­tuare la prenotazione chiamando la biglietteria del Teatro delle Forche (tel.: 349:7291060).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche