Cronaca News

Blocca il passaggio a livello: nei guai 16enne

La Polfer
La Polfer

Seduto a cavalcioni sulla sbarra di un passaggio a livello: un minorenne denunciato dalla Polizia di Stato. Gli agenti della Polizia Ferroviaria di Taranto, a seguito di segnalazioni riguardanti alcune anomalie e danneggiamenti in corrispondenza di un passaggio a livello in località Lido Azzurro lungo la tratta Metaponto -Taranto, hanno identificato uno degli autori della bravata, un ragazzo appena sedicenne, residente nella provincia jonica. I poliziotti hanno notato la presenza di tre ragazzi in moto che, dopo aver fatto un paio di giri nei paraggi, si sono fermati in prossimità del passaggio a livello chiuso in attesa del transito del treno Fracciarossa, proveniente da Roma e diretto a Taranto. I giovani, abbandonate le moto in mezzo alla strada, pochi secondi prima del passaggio del treno si sono messi a cavalcioni su una delle sbarre, dondolandosi pericolosamente.

Gli agenti sono subito intervenuti, riuscendo a bloccare uno dei ragazzi, ancora penzoloni dalla sbarra che si stava rialzando, mentre gli altri due si sono allontanati a bordo delle moto. Il passaggio a livello è rimasto bloccato, con una sbarra semiaperta e semaforo rosso, con conseguente interruzione della circolazione ferroviaria ed accumulo di ritardo per i treni in transito. I genitori del minore, responsabile del danneggiamento alle infrastrutture ferroviarie e dell’interruzione di pubblico servizio, saranno tenuti a risarcire i danni. Intanto altre tre denunce e un arresto nel bilancio dei controlli anticrimine delle Volanti nell’ultimo fine settimana. Percorrendo via Dante, un equipaggio della Volante ha notato a bordo di una Alfa Romeo 147 una coppia già conosciuta perchè abitualmente dedita ai furti. L’uomo e la donna sono stati fermati per un accurato controllo. Lui, un tarantino di 28 anni, nel corso del controllo dei documenti, scendendo dall’abitacolo, ha spintonato gli agenti e si è dato alla fuga nelle vie limitrofe, ma il suo tentativo di dileguarsi è stato tempestivamente frustrato dalla reazione dei poliziotti. Durante il successivo controllo nella sua auto, posta poi sotto sequestro, sono stati recuperati numerosi attrezzi atti allo scasso, che erano stati nascosti nel bagagliaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche