09 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 09 Maggio 2021 alle 22:30:25

Cronaca News

“Tradito” dai tatuaggi, arrestato per furto

Il furto immortalato dalle telecamere
Il furto immortalato dalle telecamere

Furti nei negozi, scatta un arresto. Recentemen­te, alcuni furti presso attività commerciali hanno preoccupato gli esercenti tarantini che, oltre alla sottrazione di merce, erano costretti anche a subire il dan­no della spaccata delle vetrine. A tal proposito i poliziotti del­la Squadra Mobile, dopo mirate indagini hanno tratto in arresto un noto pregiudicato tarantino di 28 anni ritenuto responsa­bile di un furto avvenuto nello scorso mese di luglio consuma­to con quel “modus operandi” che ha preoccupato non poco i commercianti, visto il ripetersi di analoghi episodi criminosi. Il 28enne da qualche tempo era ormai sotto il focus dei poliziot­ti c he a vevano n otato, s oprat­tutto nel periodo estivo, la sua attitudine alla commissione di reati contro il patrimonio. Con il concorso di un complice, ave­va utilizzato un ciclomotore, poi risultato rubato, come ariete per sfondare la porta d’ingresso di una tabaccheria in via Lucania ed aveva asportato 400 euro in contanti. I momenti del furto, ri­presi dalle telecamere di sorve­glianza dell’esercizio commer­ciale, sono passati sotto la lente di ingrandimento degli investi­gatori i quali, all’esito dell’ana­lisi, hanno riconosciuto l’autore del furto. Il giovane, con il vol­to coperto, è stato identificato grazie a due vistosi tatuaggi su gamba e braccio.

Il furto immortalato dalle telecamere
Il furto immortalato dalle telecamere

Ulteriori e definitivi elementi di colpevolezza sono stati acquisiti dagli agenti a seguito dell’attivi­tà che ha consentito di recupe­rare in casa del sospettato gli indumenti utilizzati durante del furto. Dagli elementi acquisiti non è da escludere che il gio­vane arrestato potrebbe verosi­milmente essere anche l’autore di a lmeno a ltri d ue a naloghi episodi criminosi al cui indiriz­zo la Squadra Mobile sta chiu­dendo il cerchio.

Pertanto, alla luce degli ele­menti raccolti, il 28enne, su disposizione dell’Autorità giudi­ziaria competente, è stato tratto in arresto per furto aggravato, danneggiamento e ricettazione del ciclomotore, con il quale ha compiuto la “prima” spaccata.

L’uomo, dopo le formalità di rito è stato accompagnato in Carce­re.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche