17 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Maggio 2021 alle 17:53:40

Walter Tommasino
Walter Tommasino

Lo storico ed illustre editore di Manduria, Pietro Lacaita (ora il figlio Maurizio) editore assai noto in Puglia, in Italia, oltre per le sue qualificate “Collane” di critica letteraria, di storia e di storia sociale e morale, e di varia eletta “Humanitas” ha pubblicato un esemplare volume di saggi e studi di Walter Tommasino, ve­nuto a mancare l’anno decorso: lavori di critica letteraria già con­segnati per la rivista “L’Arengo”, organo del Centro di Italianistica presso il liceo “Quinto Ennio”, e ora resi noti a cura di Paolo De Stefano.

Walter Tommasino, oltre che stu­dioso profondo e acuto di lettera­tura italiana, ma anche classica, è stato docente al liceo “Archita”, preside al liceo “Orazio” di Bari e “De Sanctis” di Manduria e, quindi, Ispettore Centrale presso il Ministero della Pubblica Istru­zione.

Inoltre è stato cittadino onorario di Manduria per i suoi studi e le sue ricerche sulla cultura e civiltà manduriana.

Cittadino esemplare, Maestro di vita nella scuola e nei rapporti umani a livello sociale, pedago­gico, culturale in senso estetico e formativo.

I SAGGI

I saggi di Walter Tommasino che, in questa raccolta, si presentano, sono storicamente disposti e sono solo taluni dei tanti che il nostro critico ha, di anno in anno, voluto inviare ai “Quaderni” della rivi­sta “L’Arengo” con amoroso zelo di ricerca, scientificamente cor­retta e culturalmente aggiornata.

Sono autori, poeti e narratori, frutto di precisi ripensamenti, di fedeltà a dottrine estetiche nel personale concetto che non esiste storia della letteratura che non sia convinta esposizione mono­grafica in una struttura storica, legata a fatti ed avvenimenti dai quali è scaturita, per la parte che crocianamente chiamiamo “allo­tria”, la forza e l’impulso creativo dell’artista, del poeta, dello scrit­tore.

Quello che è necessario subito dire è che Walter Tommasino non ha operato per schemi tradi­zionali, ma ha creato “quadri” o meglio “ritratti” di questo o quel personaggio ripercorrendo, con intelligenza storica e critica, il secolare patrimonio letterario più volte indagando, attraverso una esercitata metodologia, o meglio un sistema epistemologico per lui convincente, l’opera sottoposta alla sua indagine esplicativa. Contributi che sono testimonian­ze fra le più alte e le più originali della misura interiore e dello spi­rito di Walter Tommasino, sem­pre teso a quella verità di spirito e di forma che vien fuori, da un senso di eleganza intellettuale e che fortunatamente permette all’arte di emergere nella sua vera essenza.

Per questo suo “officium” di stu­dioso attento, acuto ed impegna­to, altamente dignitoso, qualifi­cato nella parola e nel pensiero, profondo e sincero è il debito che noi abbiamo contratto con Lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche