21 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 21 Ottobre 2020 alle 16:38:07

Paolo Castellana, presidente di Confidi Confcommercio
Paolo Castellana, presidente di Confidi Confcommercio

Il Sistema dei Con­sorzi di Garanzia Fidi Pugliese si arricchisce di una nuova e stra­tegica presenza: la neo costituita Rete Confidi Puglia, nata dalla volontà condivisa di Artigianfidi Puglia, Confidi Confcommercio Puglia, Fidite L’Artigiana Coo­perativa di Garanzia, espressio­ne delle rispettive Associazioni di Categoria Confartigianato, Confcommercio e Confindustria.

Michele Facchini e Corrado Bri­gante, rispettivamente Presidente di Artigianfidi Puglia e L’Arti­giana Cooperativa di Garanzia di Lecce, hanno sottolineato l’importanza storica delle deci­sioni assunte e la visione connes­sa a questa progettualità, anche in un’ottica di possibili future e maggiori sinergie fra i promotori della Rete.

Paolo Castellana, Presidente di Confidi Confcommercio e Nico­la Di Donna, Presidente di Fidit, hanno a loro volta evidenziato l’importanza della Rete non solo per la gestione di Fondi Regio­nali ma anche quale strumento di accentramento di competen­ze tecniche/professionali volte allo sviluppo e all’innovazione dei Confidi e dei rispettivi pro­dotti da offrire alla vasta platea delle Pmi pugliesi. «La Regione Puglia, a conferma della sua vo­cazione per la sperimentazione di soluzioni innovative in ambi­to creditizio – evidenziano dalla Confcommercio – ha emanato a fine luglio un apposito Bando finalizzato alla concessione di garanzie consortili a favore di operazioni di credito attivate da micro e piccole imprese, esclusi­vamente per il tramite di piatta­forme di Lending. La Rete Confidi Puglia, grazie a questo nuovo strumento creditizio, innovativo per la concessione delle garanzie consortili a fronte di operazioni di credito attivate esclusivamente da piattaforme di Lending, offri­rà alla vasta platea delle Pmi pu­gliesi un’ ulteriore opportunità, garantendo finanziamenti fino ad un massimo di 30.000 euro, a condizioni vantaggiose e con tempi di istruttoria ed erogazione assolutamente ridotti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche