17 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Maggio 2021 alle 17:53:40

Cronaca News

Lettera aperta ai Presidenti delle Regioni del Mezzogiorno d’Italia

Claudio Signorile
Claudio Signorile

Caro Presidente

entro il 15 ottobre, con la presentazione delle linee guida per la utilizzazione del Recovery Fund e degli altri fondi comunitari, prende avvio il confronto con la UE sulle disponibi­lità finanziarie ed il loro uso;e la definizione al tavolo di governo ed alla Conferenza Stato-Regioni dei progetti di rinascita e sviluppo. A queste scadenze le Regioni meridionali della convergenza (più la Basilicata), dovrebbero presentarsi unite in obiettivi comuni ed una strategia condivisa.

Il Mezzogiorno non è più periferico e margi­nale rispetto all’Italia ed all’Europa. In realtà l’Italia cresce di valenza strategica nella po­litica europea perché il Mediterraneo ha ri­acquistato una sua intrinseca centralità. Nel complessivo cambio di strategie della UE, le indicazioni contenute nella proposta di Reco­very Fund, danno chiaramente priorità al ri­sanamento ed al rilancio del Mezzogiorno, in un contesto di nuova attenzione per l’Europa mediterranea.

Si chiedono interventi definitivi, strutturali, finalizzati ad una svolta di sviluppo che sia strategica e si forniscono le risorse per rea­lizzarli.

Non si può affrontare questo passaggio stori­co, divisi e dispersi in piccole realtà e in mo­desti progetti: serve una classe dirigente meri­dionale consapevole e compatta che porti alla realizzazione quei progetti strategici di valen­za comunitaria ed interregionale che modifi­chino strutturalmente il territorio ed il suo tes­suto economico e culturale. Molta materia per le proposte è pronta ma dispersa come patrimonio delle singole Regioni e dei sog­getti economici pubblici e privati. Tutto va ricondotto in un unico sistema progettuale.

La Fondazione Mezzogiorno Federato, nata per unire le eccellenze e le energie del me­ridione d’Italia,sollecita una presa di co­scienza comune da mettere in pratica nel tempo più breve, al fine di fare pesare ai ta­voli decisionali le ragioni di un Mezzogior­no consapevole degli interessi del Paese, ma partecipe, attraverso le sue Regioni ad una comune strategia di rinascita.

Claudio Signorile
anche a nome di tutti gli amici di Mezzogiorno Federato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche