25 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2020 alle 16:22:59

Cultura News

A Lucia Mastromarino il “Premio Andreace”

A Lucia Mastromarino il “Premio Andreace”
A Lucia Mastromarino il “Premio Andreace”

MASSAFRA – È in programma martedì, 20 ottobre, dalle 18,30, nel Palazzo della Cultura, la cerimonia di consegna del prestigioso premio dedicato alla memoria di Nicola Andreace. Tra gli insigniti, il mez­zosoprano Lucia Mastromarino per l’importante attività artistica svol­ta in Italia e all’estero (ha vissuto e lavorato a Miami, Londra, Toronto, Montreal).

Alla serata interverrà il sindaco, Fabrizio Quarto e l’assessore alla Pubblica Istruzione, Maria Rosaria Guglielmi.

L’artista interpreterà alcuni brani accompagnata da Roberto Dante al piano, Anna Mincolla al violino e Luca Basile al violoncello.

Fra gli altri, Lucia Mastromarino si è esibita sui palcoscenici de “La Sca­la” di Milano, l’“Opera” di Roma, la “Fenice” di Venezia, il “Teatro Massimo” di Palermo, il “Verdi” di Trieste, il “Verdi” di Parma. Ha, inoltre, cantato al Cairo e al Wolmi International Music Festival di Seoul (Corea). Al suo attivo anche espe­rienze registiche acquisite da grandi geni della regia internazionale come Liliana Cavani, Daniele Abbado, J.L.Grinda, Moni Ovadia. Nella prima registrazione integrale della “Zazà” di Leoncavallo, ha cantato nel ruolo di “Anaide” (opera edita da “Bongiovanni”).

A soli diciotto anni, Lucia Mastro­marino si diploma in Pianoforte e in Canto lirico al Conservatorio di Bari con il massimo dei voti. Segue il perfezionamento pianistico con Ro­berto Cappello, con una significativa attività concertistica come solista e in duo pianistico. Al suo attivo, corsi di perfezionamento e masterclass di approfondimento della tecnica voca­le, in particolare quelli svolti all’Ac­cademia Lirica Internazionale di Parma con Katia Ricciarelli e all’Ac­cademia di Alto perfezionamento dell’Arena di Verona con Raina Ka­baivanska. Fra gli studi compiuti, quelli con il grande tenore Franco Corelli e il grande mezzosoprano Giulietta Simionato.

Consegue la Laurea in Discipline musicali (ramo lirico-operistico) con 110 e lode, specializzandosi nell’e­secuzione dei ruoli belcantistici, da Mozart al primo ottocento italiano (Rossini, Bellini, Donizetti) e al ro­manticismo francese e nel repertorio concertistico da Vivaldi fino al nove­cento (Stravinskij e Berg ).

Sempre martedì 20, a partire dalle 15.00 in uno spazio dedicato si prov­vederà all’annullo filatelico. Oltre a Lucia Mastromarino, fra i premiati, il Sottotenente di vascello Cosimo Andria e la paratleta, Sara Enea.

Nicola Andreace, cui è intitolato il premio, è considerato un protagoni­sta della storia dell’arte contempora­nea, grazie a un riconosciuto impe­gno culturale.

Negli anni, si sono occupati delle sue opere, cronisti, storici locali e critici italiani. Fra questi, Vittorio Sgarbi, che ha attribuito grande valore a opere e saggi pubblicati da Andre­ace.

Presenti, ai vari momenti previsti dal programma della giornata, anche Francesca Magnani, referente di Po­ste italiane (filiali Taranto, Brindisi, Lecce); Sergio De Benedictis, dele­gato FSFI Puglia e Basilicata.

Coordinano Francesco Maria Rospo e Nicola Fabio Assi, rispettivamente presidente e segretario del Circolo fi­latelico e numismatico “Rospo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche