24 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 23 Novembre 2020 alle 17:16:06

News Provincia

Leporano, Mons. Morelli festeggia 25 anni da parroco

Mons. Pasquale Morelli con il sindaco Vincenzo Damiano ( Foto Mino Lo Re)
Mons. Pasquale Morelli con il sindaco Vincenzo Damiano (Foto Mino Lo Re)

LEPORANO- I leporanesi si stringono affettuosamente attor­no a mons. Pasquale Morelli, il quale festeggia i 25 anni da par­roco.

L’occasione sarà data, stasera, alle ore 19, dalla solenne celebrazione eucaristica presieduta dall’arci­vescovo mons. Filippo Santoro. Saranno presenti i sacerdoti del­la vicaria e le maggiori autorità per ringraziare il sacerdote della sollecitudine e dell’amorevole im­pegno con cui segue la comunità (e nei mesi estivi le migliaia di villeggianti) e per aver inciso non poco con le sue iniziative sull’in­nalzamento della qualità della vita nella rinomata località turistica. Per tutto questo, nel 2008 il sin­daco lo ha insignito della cittadi­nanza onoraria. Mons. Pasquale Morelli, cinquantaquattro anni, è nato a Martina Franca. Dopo aver conseguito il Diploma di maturità Classica presso il prestigioso Li­ceo “Tito Livio” ha compiuto gli studi filosofici-teologici presso il Pontificio Seminario Regionale di Molfetta. Ordinato sacerdote l’1 maggio del ’91, fu nominato dall’arcivescovo mons. Benigno Luigi Papa. Ha svolto vari in­carichi, vice-rettore, economo e docente del Seminario minore di Martina Franca e successivamen­te del Seminario l’Interdiocesano Liceale di Taranto. Il primo set­tembre del ‘95, è stato nominato­parroco della chiesa Maria Santis­sima Immacolata di Leporano.

In breve tempo mons. Pasquale Morelli ha iniziato a distinguersi per il suo impegno, ricostruendo l’Azione Cattolica, la confraterni­ta del Rosario-Santissimo Sacra­mento, la Caritas, il gruppo delle catechiste e dei giovani.

Non meno attivo don Pasquale è stato nell’ambito delle opere par­rocchiali, a cominciare dal restau­ro della chiesa madre e di quella di Gandoli, per continuare con la realizzazione della nuova canoni­ca e del centro parrocchiale fino (una delle poche al mondo) a San Giovanni Paolo II, in località San­tomay. I

Il tempio sta sorgendo sul terreno dell’ex colonia delle suore stim­matine, avrà una capienza di cir­ca trecentocinquanta posti e sarà dotato di aula per le confessioni, sacrestia, ufficio del parroco, am­pio salone, aule per catechismo e casa canonica, nonché di ampi piazzali, giardino e parcheggi per le auto. L’inaugurazione è prevista per la prossima primavera.

Fra gli importanti incarichi di mons. Morelli, da citare quelli di cancelliere della Curia Metropo­litana al fianco dell’arcivescovo e di giudice del Tribunale ecclesia­stico regionale di Bari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche