14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Cronaca News

Rinviato il processo a ex ispettore del lavoro

Il tribunale di Taranto
Il tribunale di Taranto

Si è celebrata la prima udienza dibattimentale del processo che, dinanzi al Tribunale monocratico Seconda Sezione Penale del Tribunale di Taranto, vede alla sbarra un settantunenne , ex Ispettore del Lavoro, all’epoca dei fatti in servizio presso la Direzione territoriale del Lavoro di Taranto. All’uomo sono contestati i reati di calunnia e falso in atto pubblico in continuazione, nonché quello di falsa testimonianza è rimasto invariato.

Parte lesa è l’ingegnere Luca Tagliente, costituitosi parte civile e assistito dall’avvocato Massimo Saracino. Direttore dello stabilimento Appia Energy di Massafra, protagonista suo malgrado di una vicenda che ha dell’incredibile, quasi grottesca, se non avesse trascinato un professionista nelle aule di tribunale per anni e anni, un processo da cui è stato poi assolto. Già nella prima udienza il processo ha registrato un colpo di scena: l’ex ispettore infatti, ha chiamato in causa un dirigente dell’Ente quale testimone, sostenendo che tutta l’informativa di reato redatta a suo tempo – atto da cui hanno avuto origine gli accadimenti che hanno portato alla sbarra l’imputato – era avallata dal suo dirigente. A questo punto l’avvocato Massimo Saracino ha chiesto un rinvio poiché il giudizio era in capo alla dott.ssa Lavecchia, giudice non togato, chiedendo appunto che, data la delicatezza del caso, il processo potesse essere invece trattato da un giudice togato. L’udienza è stata così rinviata al prossimo 27 gennaio 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche