29 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 29 Novembre 2020 alle 15:43:40

News Sport Volley

Il precampionato della Prisma Volley si chiude con una vittoria

Prisma volley Taranto
Prisma volley Taranto

Si chiude con un successo il pre­campionato della Prisma Taranto Volley: la squadra di coach Di Pinto si è imposta per 4-1 nell’allenamento congiunto con l’Aurispa Libellu­la Lecce, club che parteciperà alla prossima Serie A3 Credem Banca.

Taranto scende in campo con il sestetto tipo: ca­pitan Coscione in cabina di regia, Parodi e Fio­re schiacciatori, Padura Diaz opposto, Presta ed Alletti centrali e Goi libero. L’Aurispa Lecce, invece, parte con Longo palleggiatore, Strabawa opposto, Disabato e Mazzon schiacciatori, la cop­pia Rau-Agresta centrali e Morciano libero. Parte subito forte la Prisma con un break iniziale di 8-1 che costringe coach Denora Caporusso a sprona­re i suoi ragazzi: gli ospiti provano a reagire ma i rossoblù riescono a portare a casa il set senza grosse difficoltà (25-19). Il secondo set viaggia sulla stessa falsa riga: è sempre Taranto a condur­re il gioco ma i salentini cercano, comunque, di rimanere a ridosso degli ionici (8-6). L’Aurispa Libellula riesce anche a scavalcare, temporanea­mente, la squadra di Vincenzo Di Pinto (14-16) ma l’esperienza e la qualità della rosa permette ai rossoblù di ribaltare la situazione, aggiudicandosi il secondo parziale (25-19). Come già accaduto nelle precedenti uscite, il tecnico degli ionici ap­porta delle modifiche allo starting-six, schieran­do Persoglia al posto di Alletti nella batteria dei centrali.

La sfida diventa più equilibrata: gli ospiti riescono a rispondere meglio agli attacchi della Prisma e, a metà set, sono avanti di tre lunghezze (13-16). Di Pinto cambia Coscione con Cottarelli e Gironi con Parodi per dare maggior freschezza alla squadra; negli ospiti sale in cattedra Straba­wa che, con i suoi punti, trascina l’Aurispa Lecce alla vittoria del set (21-25). Gironi e Cottarelli vengono riconfermati anche nel quarto set in­sieme a Persoglia, Fiore, Presta e Padura Diaz. Il leitmotive del match non cambia: Taranto tor­na ad alzare il ritmo spezzando l’entusiasmo dei salentini (16-12) che non riescono a contrastare gli attacchi dei rossoblù. La Prisma accelera nel momento topico del set, allungando le distanze (21-14) e aggiudicandosi il quarto set (25-21). Le due squadre decidono di disputare anche il quinto set. Di Pinto lancia Hoffer al posto di Goi come libero, Di Felice opposto, Cascio e Gironi schiac­ciatori con Persoglia-Presta centrali. Cottarelli, invece, rimane sempre nella posizione di palleg­giatore. Dopo un avvio lento (4-8), Taranto torna a macinare gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche