21 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 21 Ottobre 2020 alle 16:38:07

Cultura News

Nuove postazioni studio per i giovani al Villaggio Sant’Agostino a Martina Franca

Nuove postazioni studio per i giovani al Villaggio Sant’Agostino a Martina Franca
Nuove postazioni studio per i giovani al Villaggio Sant’Agostino a Martina Franca

MARTINA FRANCA – Da no­vembre, il Villaggio di Sant’Ago­stino apre le porte ai giovani con nuove postazioni studio, come implementazione del servizio di biblioteca del Comune di Martina Franca.

La struttura, ex convento seicen­tesco delle monache agostiniane, ora di proprietà della Congrega­zione del SS Sacramento e Monte Purgatorio, nel cuore del centro storico di Martina, mette così a disposizione trenta postazioni studio, aggiuntive alle ventiquat­tro già operative e disponibili presso la Biblioteca Comunale di Palazzo Ducale.

Nel post lockdown, con le nuo­ve disposizioni anti-covid che impongono il distanziamento interpersonale, è aumentata in­fatti l’esigenza di spazi sicuri e idonei per soddisfare le necessità dei numerosi studenti universita­ri martinesi. Da qui, la delibera dell’assessore alle attività cultu­rali e diritto allo studio, il prof. Antonio Scialpi, che consolida la collaborazione con il Villaggio di Sant’Agostino e amplia a trenta le nove postazioni studio del Villag­gio, già disponibili da luglio.

Le postazioni saranno assegna­te secondo un bando disposto dall’Ufficio Cultura, con la pos­sibilità concreta di proroga anche per il 2021.

«Si aggiunge un altro tassello alla collaborazione tra l’Ammi­nistrazione comunale e la nostra Congregazione dei preti, un tas­sello importante che ci permette di consolidare un dialogo per il bene della città – dichiara il pre­sidente, don Martino Mastrovito – In modo particolare, con questa iniziativa sosteniamo la possibi­lità di creare degli spazi di let­tura e di studio, dove giovani (e meno giovani) possano in qualche modo anche ritirarsi in se stessi, nella loro interiorità e alimentare le loro coscienze e le loro intelli­genze.

Ringraziamo l’Amministrazione comunale per averci coinvolto in questo progetto, in questa situa­zione di emergenza: siamo vera­mente felici di fornire gli spazi idonei ai ragazzi per prepararsi al meglio nei loro esami e nel loro studio». Nello statuto della Con­gregazione rientra fortemente la formazione dei giovani e, non a caso, da alcuni anni il Villaggio si fa promotore della consegna di borse di studio offerte da asso­ciazioni e privati che desiderano sostenere lo studio di giovani in particolari discipline. Sarà a di­sposizione degli studenti anche la sala studio Matteo Pizzigal­lo, intitolata lo scorso agosto al professor Pizzigallo, eccellenza martinese, ordinario di Storia delle relazioni internazionali alla Federico II di Napoli, prematu­ramente scomparso nel 2018. La sala contiene l’intera biblioteca del professore, oltre mille testi raccolti in vita che la moglie, Da­niela, ha voluto donare al Villag­gio di Sant’Agostino per renderlo patrimonio fruibile per le giovani generazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche