21 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 21 Ottobre 2020 alle 16:38:07

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

“All’indomani della visita del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Taranto, dobbiamo rilevare che, al momento, vi è un progetto per cambiare il volto della nostra amata città. Si faranno interventi di riqualificazione in Città Vecchia, si è proceduto alla posa della ‘seconda’ pietra per la costruzione del nuovo ospedale, si è inaugurata la ‘Scuola di Medicina’, costola dell’Università di Bari. Bene! Tutti interventi doverosi per scuoterci di dosso quella famosa etichetta di ‘Vocazione Industriale’ che da decenni siamo costretti a dover sopportare. “Purtroppo dobbiamo sottolineare che, ancora una volta, non si cerca di valorizzare l’economia locale ormai con l’acqua alla gola.

La costruzione dell’ospedale appaltata ad aziende del barese, nulla porta, come ricaduta economica, alla città”. A parlare è Federico Greco, presidente di Confimprese Taranto. “Come sempre dobbiamo portare ricchezza al di fuori della nostra provincia penalizzando le imprese del territorio jonico. Come Associazione datoriale siamo costretti a ricordare al Presidente del Consiglio Conte e al Governatore della Puglia Emiliano, che ben poco si è fatto per salvare dalla bancarotta le micro e piccole imprese. Vi sono imprese che non hanno potuto godere dei finanziamenti perché ritenute non bancabili, oppure hanno un fatturato basso da non coprire il reale bisogno di liquidità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche