23 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 23 Novembre 2020 alle 17:16:06

Cronaca News

Insospettabile studente spacciava hashish

La droga sequestrata a Manduria
La droga sequestrata a Manduria

Insospettabile spacciava droga: arrestato dai carabinieri. Nel corso di un mirato servizio nella prima serata di domenica i militari della Sezione radiomobile della Compagnia di Manduria hanno arresto uno studente appena diciottenne, incensurato, il quale, mentre si trovava nella centralissima Piazza Castello, aveva attirato l’attenzione dei militari. Sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di quattro dosi già confezionate di hashish e di una dose di marijuana, già pronte per essere smerciate. Il ragazzo aveva nascosto la droga negli slip. I carabinieri hanno anche sequestrato la somma di 60 euro, in banconote di piccolo taglio, soldi ritenuti provento dell’attività illecita.

La successiva perquisizione domiciliare ha consentito inoltre di rinvenire ulteriori 43 dosi di hashish, per un peso di 50 grammi e quattro involucri di marijuana, per un peso di 20 grammi, un bilancino elettronico di precisione e materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi. Su disposizione del pubblico ministero di turno il giovane inbcensurato è stato condotto presso la sua abitazione dove dovb rà rimnanerte ai “domiciliari”. Anche i carabinieri della Stazione di Laterza hanno eseguito un arresto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Nella rete tesa dai militari è finito un trentunenne del posto. I carabinieri, durante una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto nella disponibilità del giovane, 36 grammi di cocaina, in parte già confezionati in dosi, due panetti di hashish del peso complessivo di. 185 grammi ed un bilancino di precisione. Il trentunenne, dopo le formalità di rito, è stato dichiarato in arresto e, su disposizione dell’autorità giudiziaria. sottoposto ai domiciliari.

La droga sequestrata è stata inviata al Laboratorio analisi sostanze stupefacenti del Reparto operativo del Comando provinciale. Nelle 24 ore precedenti i carabinieri della Stazione Taranto Nord, al termine di un’accurata attività di appostamento avevano fermato un 25enne. I militari dopo averlo bloccarlo avevano eseguito delle perquisizioini. Avevano rinvenuto varie dosi di hashish e cocaina, un bilancino di precisione e materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi. L’uomo era stato sottoposto ai domiciliari”. Invece i militari della Stazione di Marina di Ginosa hanno arrestato, nella flagranza del reato di evasione, un ventiseienne di Carovigno, in provincia di Brindisi. Nel corso di un servizio di controllo del territorio, sono intervenuti presso una comunità terapeutica dove il giovane, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari nonché dell’affidamento in prova ai servizi sociali, dopo aver eluso la sorveglianza del personale preposto alla vigilanza della struttura, si era allontanato facendo perdere le sue tracce. II ventiseienne, intercettato dai carabinieri mentre vagava tra le campagne circostanti, è stato arresto e su disposizione dell’autorità giudiziaria trasferito presso la casa circondariale del capoluogo jonico. Infine i carabinieri della Stazione di Palagianello hanno arrestato, nella flagranza del reato di violazione degli obblighi della sorveglianza speciale, con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, un quarantenne di Torricella . I militari, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno sorpreso l’uomo il quale, incurante della misura alla quale era sottoposto, passeggiava per le vie cittadine in compagnia di un amico già noto alle forze dell’ordine Il quarantenne, al termine delle formalità di rito, è stato dichiarfato in arresto e, su disposizione dell’autorità giudiziaria condotto presso la casa circondariale del capoluogo jonico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche