13 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Maggio 2021 alle 18:30:05

Cronaca News

“Masterplan Taranto – Oltre le 3T”, il primo confronto a porte chiuse

Una veduta aerea di Taranto
Una veduta aerea di Taranto

Si è svolto il primo tavolo di discussione e confronto a porte chiuse dell’iniziativa “Masterplan Taranto – Oltre le 3T (Tolleranza, Talenti e Tecnologia), per supportare Transizione Energetica e Sostenibilità”, un percorso di studio e di analisi della Provincia di Taranto con l’obiettivo di definire un piano di azioni che supporti lo sviluppo economico, sociale e ambientale del territorio, sottolineando le importanti sinergie che esistono tra la Basilicata e Taranto e come la crescita dell’una non possa prescindere dalla crescita dell’altra. Il progetto si coniuga con la fase due dell’iniziativa Think Tank Basilicata, in partnership con Total E&P Italia.

Nello specifico, l’iniziativa si pone tre obiettivi:
offrire uno spaccato dettagliato, puntuale e fruibile della situazione socio-economica di Taranto, con adeguata evidenza dei cambiamenti intervenuti negli ultimi anni;
approfondire alcuni temi-chiave (a livello macroeconomico, sociale e/o settoriale) di particolare rilevanza ed attualità e individuare progettualità ad alto impatto per lo sviluppo del territorio;
concretizzare un piano di sviluppo per l’eccellenza di Taranto e della sua Provincia, rilanciando l’orgoglio territoriale e delineando gli elementi essenziali di un piano di sviluppo strategico per la città.

Le risultanze del lavoro di analisi e approfondimento, integrate dagli spunti raccolti attraverso interviste con i principali stakeholder del territorio, saranno raccolte in un position paper che sarà presentato pubblicamente e che rappresenterà uno stimolo e una guida per i decision maker locali e nazionali.

L’incontro è stato l’occasione per condividere gli obiettivi e la struttura del progetto di ricerca, nel quadro socio-economico del Sud Italia e del Paese, discutere le idee e gli ambiti di approfondimento emersi dalle analisi e raccogliere indicazioni e commenti della classe dirigente tarantina e degli altri partecipanti al Tavolo di Lavoro.

Sono intervenuti, Sua Eccellenza Monsignor Filippo Santoro (Arcivescovo metropolitano di Taranto), Dott. Rinaldo Melucci (sindaco di Taranto), Dott. Valerio De Molli (Managing Partner & CEO di The European House – Ambrosetti), Ing. Roberto Pasolini (Deputy CEO, Total E&P Italia), Sen. Mario Turco (Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per la Programmazione economica e gli investimenti e Senatore, Regione Puglia).

L’incontro ha sottolineato come il percorso di rigenerazione del territorio debba partire dall’ascolto delle esigenze dei cittadini e dalla città vecchia, paradigma di rinascita di tutta la città e di riconciliazione con le proprie radici.

In questi anni la città di Taranto si è dotata di una programmazione vincolante per le scelte del comune e costruita intorno all’agenda 2030, in particolare, all’obiettivo 11 (Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili). È sulla base di queste considerazioni, sulla raccolta di tutti i documenti e le analisi realizzate per Taranto in questi anni che, attraverso la metodologia e l’esperienza di The European House – Ambrosetti verrà realizzato un documento utile da condividere con la città per immaginare un futuro nuovo in cui transizione energetica e sostenibilità siano i principi-guida.

Il documento finale Masterplan Taranto sarà presentato nel corso di una Tavola Rotonda pubblica, rivolta ai decision maker, alla business community e ai media nazionali e locali che si terrà a Taranto il prossimo 19 gennaio 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche