27 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Gennaio 2021 alle 16:40:07

News Sport Volley

«Prisma Taranto Volley, questa è la strada giusta»

Foto di Prisma Taranto Volley
Prisma Taranto Volley

Dopo due ore e nove minuti di gioco, la Prisma Taranto Volley ottiene il primo successo esterno del campionato contro la Pool Libertas Cantù. Al PalaFrancescucci, la formazione di coach Di Pinto si impone per 1-3 (25-22, 29-31, 23-25, 23-25) grazie ad una grande prestazione autorevole di Williams Padura Diaz e Simone Parodi, autori rispettivamente di 30 e 19 punti.

Di Pinto parte con lo stesso sestetto che si è imposto contro Brescia soltanto sei giorni fa: confermato Coscione in cabina di regia, Padura Diaz opposto, Fiore e Parodi schiacciatori, Presta-Alletti centrali e Goi libero. Cantù, invece, risponde con Monguzzi palleggiatore, Motzo opposto, Monguzzi-Mazza centrali, Bertoli-Mariano schiacciatori e Malvestiti libero. La squadra canturina entra più determinata in campo: dopo i primi due punti del match a tinte rossoblù, i padroni di casa riescono a prendere le misure ed a controbattere, punto a punto, alla squadra ionica. Regna l’equilibrio (14-14) quando la formazione di coach Battocchio sorpassa gli ionici costringendo Di Pinto a chiamare timeout (17-14). Taranto prova ad accorciare il gap ma Cantù mantiene la freddezza e porta a casa il primo set (25-22).

Di Pinto apporta subito una modifica nel sestetto: dentro Di Martino per Presta. Il secondo parziale si svolge sulla falsa riga del primo: partono bene i lombardi (7-5) ma, nei rossoblù, sale in cattedra Parodi che, con un mini break di 3-0, riporta Taranto in parità (11-11). Cantù mette nuovamente la freccia grazie alle giocate di Motzo, gli ionici non demordono e con Padura Diaz tengono il fiato sul collo dei padroni di casa. Ai vantaggi, la Prisma pareggia i conti dell’incontro (29-31). Il terzo set si apre con una doppia mossa tattica nei rossoblù: Gironi prende il posto di Fiore e Di Pinto, per migliorare la ricezione della squadra, inserisce Hoffer al fianco di Goi. L’equilibrio regna sovrano: la Prisma si affida agli attacchi vincenti di Padura Diaz che, nel momento più arduo dell’incontro, prende per mano la squadra ionica. Dal 15-16, Taranto riesce a mettere a segno un break di 7-4 che risulta essere decisivo per passare in vantaggio nel computo del match (23-25). Taranto parte contratta nel quarto parziale: Cantù si porta avanti per 3-0 e Di Pinto chiede subito timeout. I rossoblù reagiscono e riescono a sorpassare i lombardi sul 13-14, costringendo coach Battocchio a richiamare i suoi all’ordine.

Gli ionici si affidano a Parodi che riesce a mettere a segno punti importanti e determinanti per il proseguo del set. Motzo, sul 19-18, spreca l’occasione che potrebbe indirizzare l’incontro verso il quinto set, Taranto prende coraggio e riesce a conquistare la vittoria del match, aggiudicandosi il parziale per 23-25. Il pensiero di coach Di Pinto: «Sono felicissimo per questa vittoria: non era facile imporsi contro Cantù. A fine partita, ho ricevuto subito un messaggio del Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci che si complimentava con tutta la squadra e la società per il risultato ottenuto: stiamo risvegliando, nella città, l’entusiasmo per il mondo del volley. Anche i presidenti Bongiovanni e Zelatore erano compiaciuti: questa è la vittoria del gruppo. Abbiamo dimostrato cosa significa essere squadra».

L’allenatore nativo di Turi analizza, a mente fredda, il match vinto al PalaFrancescucci: «Non siamo partiti bene, avevamo le idee poco chiare. Cantù è stata brava a metterci in difficoltà ed è riuscita a passare in vantaggio. Abbiamo cominciato a carburare dal secondo set in poi: ci siamo compattati, interpretando meglio le dinamiche di gioco e riuscendo a pareggiare i conti. Sono stato costretto, poi, ad inserire Gironi per Fiore a causa di alcuni crampi a metà partita; anche Hoffer ci ha dato una grossa mano, soprattutto in fase di ricezione. Negli ultimi due set, Padura Diaz è stato bravo a trascinare la squadra: è un giocatore in costante crescita, così come Parodi che è stato determinante, specie nel quarto set. Adesso dobbiamo continuare a lavorare: la strada è quella giusta». Anche in occasione dell’importante successo esterno contro la Pool Libertas Cantù, nell’anticipo della 2^ giornata del campionato di Serie A2 Maschile Credem Banca, la sfida della squadra ionica è stata la più seguita, in streaming, sul canale YouTube della Lega Pallavolo Serie A. Nelle sole prime due sfide di campionato, la Prisma Taranto Volley sta riuscendo a risvegliare l’entusiasmo di tutta la città ionica e a catturare l’attenzione dell’intero movimento pallavolistico.

Sono ben oltre 4700 le visualizzazioni dell’incontro che ha visto esultare capitan Coscione e compagni al PalaFrancescucci di Casnate Con Bernate contro la Pool Libertas Cantù. Tifosi, appassionati del mondo del volley, addetti ai lavori e tanti curiosi hanno guardato, in diretta streaming, le gesta degli uomini di coach Vincenzo Di Pinto che, dopo le prime due giornate di campionato, si trovano a punteggio pieno, a pari punti con Ortona, in testa alla classifica. Il sito internet ufficiale del club registra anche diverse visualizzazioni non solo dallo “stivale” ma, da tutto il mondo: tanti supporters, anche dai lontanissimi Stati Uniti d’America, dal Brasile, da Cuba, seppur a migliaia di chilometri di distanza dalla propria città d’origine, seguono quotidianamente i canali ufficiali del club ionico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche