15 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Maggio 2021 alle 14:20:20

Calcio News Sport

Positivo un calciatore del Brindisi, nuovo rinvio per il Taranto

Foto del Taranto calcio
Taranto calcio

Seconda partita rinviata di fila per il Taranto. Un caso di positività al Covid-19 tra le fila del Brindisi, l’avversario che domenica avrebbe dovuto affrontare i rossoblù, ha portato infatti al rinvio del match. Già domenica scorsa la compagine di mister Laterza non era scesa in campo contro il Casararano; in questo caso a risultare positivo era stato proprio un giocatore del Taranto. Insomma, il campionato continua ad essere una corsa ad ostacoli, in questi tempi di seconda, violenta ondata di nuovo coronavirus. Con Taranto-Brindisi sono 5 le partite della sesta giornata del girone H di serie D già saltate: Fasano-Real Aversa, Nardò-Casarano, Portici-Gravina e CerignolaLavello.

Nei giorni scorsi, I club del Campionato D’Italia si sono espressi in modo chiaro e inequivocabile, la Serie D non si ferma, va avanti. La scelta delle società è tutta nei numeri: su 166 sodalizi aventi diritto di voto ben 123 hanno espresso la volontà di proseguire a giocare, il 74% delle società. Con 138 votanti è stato superato il quorum, ovvero il 75% dell’organico (almeno 125 su 166 club), un numero importante, tenendo conto che 28 sodalizi non hanno indicato una preferenza sapendo che la mancata espressione di voto, secondo regolamento, avrebbe significato il via libera alla prosecuzione dell’attività agonistica. 43 sono i club che hanno indicato la preferenza per lo stop dell’atti vità (il 26%). Grande la partecipazione delle società che hanno premiato la scelta del Dipartimento Interregionale di adottare un procedimento democratico basato sulla condivisione e il senso di responsabilità.

“La nostra consultazione, oltre all’ampio superamento del quorum previsto, è l’ulteriore conferma della maturità del movimento dei Dilettanti – ha commentato il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia – Si tratta di società e persone che vanno oltre le difficoltà, a dimostrazione che sono loro il Paese reale: quello che si rimbocca le maniche e che combatte il nemico, senza sofismi. Il mio grazie anche a tutti quelli che hanno espresso un parere diverso. Queste società meritano un concreto sostegno economico da parte del Governo, per i tutti sacrifici sostenuti e per gli ulteriori sforzi ancora da sostenere. Un diritto legittimamente conquistato sul campo”. “Ringrazio i tutti presidenti per la partecipazione – ha aggiunto il coordinatore del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero a nome dell’intero Consiglio – È stato un altro grande momento di democrazia, in quanto tutte le società hanno potuto esprimere la propria valutazione. In un momento così difficile e delicato il Dipartimento Interregionale resta sempre vicino alle società, con l’auspicio che tutti gli impegni economici assunti potranno essere riconosciuti grazie a degli adeguati aiuti economici da parte del Governo”.

Il campionato d’Eccellenza Pugliese, come del resto in tutta Italia, osserverà invece più di venti giorni di stop e la voglia di tenersi in forma e tornare, subito, a calcare il rettangolo verde è tanta come conferma il forte ed esperto portiere Pierluca Pizzaleo: “Fisicamente sto bene e sto continuando ad allenarmi: i preparatori, che sono bravissimi, ci hanno consegnato un programma da svolgere individualmente. Fortunatamente oltre a correre, avendo un campo vicino casa, posso esercitarmi anche tra i pali. Farò il massimo per tornare al top in campo”. Il campionato: “Si tratta di un girone molto complicato con nomi di spessore presenti in ogni compagine di questo raggruppamento e tanti giovani validissimi che corrono tanto. In quest’Eccellenza devi stare bene e in gran forma altrimenti trovi difficoltà”. Lo staff ed il gruppo: “Con il presidente Rubino e con tutta la dirigenza e gli allenatori ho instaurato un ottimo rapporto già dall’inizio. Mi hanno fatto sentire subito a casa e sono stati sempre puntuali e di parola su ogni cosa. Sono persone che cercano di risolvere quanto prima ogni tipo di problema. Con il gruppo si è creata stabilità e tranquillità e tutti cerchiamo di seguire al meglio le direttive del tecnico D’Alena”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche