07 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

foto di Sequestro di farmaci
Sequestro di farmaci

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane in servizio presso le sedi di Taranto e di Lecce, attraverso una minuziosa analisi dei rischi e una sinergica attività di controllo sul territorio, hanno portato a termine una imporftante operazione di sequestro per falso Made in Italy di circa 14 milioni tra compresse e flaconi di farmaci, per un valore complessivo di circa mezzo milione di euro Nello specifico, al termine di controlli eseguiti presso lo scalo portuale jonico su un container contenente antibiotici proveniente dall’India, i funzionari dell’Agenzia delle Dogane hanno accertato che un’azienda farmaceutica del leccese importava antibiotici imballati in scatole recanti il logo dell’azienda stessa per rivenderli, dopo il solo confezionamento secondario, ad un’azienda farmaceutica libica con la falsa indicazione di origine Made in Italy.

La successiva verifica eseguita presso l’azienda importatrice ha consentito ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane di scoprire, al momento dell’accesso, personale impegnato nel confezionamento secondario di prodotti farmaceutici importati in otto container, utilizzando imballaggi recanti, assieme al logo aziendale, anche elementi inequivocabilmente tesi ad attestare falsamente l’origine italiana della merce, quali la riproduzione sulle singole confezioni della bandiera tricolore associata alla parola Italy sotto il logo o addirittura la dicitura Made in Italy associata al tricolore, oltre all’indicazione nel foglietto illustrativo all’interno della confezione stessa dell’indirizzo dell’azienda italiana. E’ così scattato il maxi sequestro di farmaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche