08 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Maggio 2021 alle 08:30:10

foto di Whitney Houston
Whitney Houston

«Non sono autodistruttiva e non ho intenzione di morire», aveva detto Whitney Houston, «Non credo che la morte di Whitney sia stato un incidente», aveva confessato Leolha sorella di Bobby Brown, «Ho parlato mezz’ora prima con lei e mi era sembrata normale», aveva sottolineato la madre Cissy. Anche il mistero della morte di Whitney Houston è in “Amore, morte e rock ‘n’ roll, le ultime ore di 50 rockstar: retroscena e misteri”, il nuovo libro dello scrittore e giornalista musicale Ezio Guaitamacchi, in libreria e negli store digitali (Hoepli), dedicato agli ultimi istanti di vita di diverse icone del rock. Arricchiscono il volume le prefazioni di Enrico Ruggeri e di Pamela Des Barres, una delle groupie più iconiche negli anni sessanta e settanta.

«Non mi dispiacerebbe crepare in un incidente aereo anche se potrebbe essere un buon motivo di lasciare il mondo», aveva riflettuto Jim Morrison. Da Elvis Presley a Brian Jones dei Rolling Stones, da Amy Winehouse a Prince, da Jimi Hendrix a George Michael, da Leonard Cohen a David Bowie, da Kurt Cobain a Lou Reed, da Freddy Mercury a John Lennon, l’opera si rivolge ad un’ampia fetta di pubblico, dal cultore del genere al curioso, dal lettore di gialli al rockettaro incallito, riuscendo a soddisfare anche i palati più esigenti. Nella sua ultima fatica editoriale Ezio Guaitamacchi indaga sulle storie di quelle rockstar le cui morti, causate da eventi drammatici, coincidenze incredibili o eventi imprevedibili, sono rimaste circondate da un alone di mistero che ha dato vita a mille speculazioni. Illustrato da Francesco Barcella, il libro raggruppa per tipologia di “crimine” gli ultimi momenti di diverse leggende della musica, corredando ogni storia con immagini d’archivio, box di approfondimento, citazioni e canzoni che fanno da “colonne sonore” ai racconti. Scritto in modo originale e appassionato, documentato con puntualità e rigore giornalistici, “Amore, morte e rock ‘n’ roll” presenta retroscena, curiosità, aneddoti e tesi alternative, con una speciale attenzione al rapporto a volte inscindibile fra le infauste fini delle rockstar e i loro amori, analogamente alla tradizione anglo-americana delle “murder ballad”. Ezio Guaitamacchi da alcuni definito “lo Sherlock Holmes del rock’n’roll”, decano del giornalismo musicale, è autore e conduttore radio/tv, scrittore, docente e performer. Oltre a due riviste specializzate, vanta la direzione di varie collane di libri e, come autore, una ventina di titoli sulla storia del rock.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche