15 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Cronaca News

Rinvenuto cadavere il dipendente comunale scomparso nel nulla

foto de Il luogo del ritrovamento del cadavere
Il luogo del ritrovamento del cadavere

E’ giallo dopo il rinvenimento, in un’auto, del corpo senza vita del sessantenne Luigi L, il dipendente del Comune di Grottaglie che era scomparso nel nulla nei giorni scorsi. Sulle cause del decesso ora sta indagando la Polizia di Stato.

Tutte le ipotesi sono aperte. Qualche giorno fa, un agricoltore aveva allertato la sala operativa della Questura dopo aver notato un cadavere nella zona interna della circummarpiccolo. Sul posto era piombati gli agenti della Sezione Volanti i quali avevano rinvenuto all’interno di un’autovettura Fiat Punto, parcheggiata in una strada di campagna, il corpo senza vita di un uomo. La Polizia Scientifica, subito intervenuta sul posto, aveva cinturato la zona per procedere ai rilievi sul corpo e sulla vettura e per raccogliere ogni altro elemento utile alla ricostruzione della dinamica dei fatti. Sin da subito, gli agenti intervenuti nella zona interna della circummarpiccolo avevano avuto modo di accertare che il cadavere era del proprietario della macchina, un sessantenne originario di Grottaglie, la cui scomparsa era stata denunciata dai parenti qualche giorno prima.

L’appello, con la foto dell’uomo, era stato diffuso su numerosi social network di Taranto e provincia, con la richiesta di fornire ogni notizia che potesse essere utile al ritrovamento. Dopo il rinvenimemto del corpo senza vita del dipendente comunale sono state avviate le indagini dagli investigatori della Squadra Mobile per chiarire la dinamica dell’episodio. Ora si attende che la Procura disponga l’esame autoptico. Dopo che si è avuta la notizia della morte del sessantenne il sindaco di Grottaglie Ciro D’Alò ha postato un messaggio su Facebook.

“Purtroppo le ricerche del nostro caro Luigi si sono fermate ed ogni speranza di ritrovarlo vivo si è spenta- ha scritto il primo cittadino- Luigi non farà più ritorno a casa e noi non lo vedremo più ad accoglierci negli uffici dei Lavori pubblici. Una notizia che ci lascia senza parole. Sono profondamente addolorato. A nome dell’amministrazione comunale e di tutta la comunità grottagliese mi stringo alla famiglia colpita da questa terribile notizia. Ci mettiamo a loro disposizione, per quello che possiamo fare e per quanto, in questo doloroso momento, possa essere utile. Ciao Luigi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche