23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 12:23:14

Cronaca News

“Pizzicati” dai carabinieri dieci furbetti del reddito di cittadinanza

Una gazzella dei carabinieri
Una gazzella dei carabinieri

I carabinieri hanno denunciato dieci persone che percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza. I militari dell’Aliquota operativa della Compagnia di Massafra, al termine di una serrata attività d’indagine, hanno segnalato alla Procura presso il Tribunale di Taranto dieci persone per la violazione della l26/ 2019, norma che ha istituito il cosiddetto “reddito di cittadinanza”.

L’attività investigativa, tramite l’analisi incrociata di più banche dati, ha consentito di appurare che la maggior parte dei percettori stava scontando una pena detentiva chiaramente incompatibile con il reddito di cittadinanza, oppure non aveva comunicato all’Inps variazioni obbligatorie, che avrebbero portato alla decadenza o al ricalcolo del beneficio. In un caso, due conviventi, risultavano essere entrambi percettori di reddito di cittadinanza, avendo comunicato falsamente differenti residenze. Le somme indebitamente percepite tra il mese di aprile 2019 e ottobre 2020 ammontano a 76.353 euro i segnalati all’autorità giudiziaria saranno chiamati a restituire. Nei mesi scorsi i carabinieri di Taranto avevano denunciato altri cinque furbetti del reddito di citadinanza In azione i militari delle Stazioni di Taranto Principale e di Taranto Salinella. I cinque, tutti con precedenti penali, all’atto della compilazione della domanda per ottenere il reddito di cittadinanza, avevano omesso di dichiarare di essere sottoposti agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche