19 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Gennaio 2021 alle 18:07:39

News Provincia

Carosino, pastorali in filodiffusione e luminarie

foto di Luminarie a Carosino
Luminarie a Carosino

CAROSINO – Sarà certamente un periodo natalizio diverso quest’anno e molto dipende da questo maledetto Coronavirus che, proprio in questi giorni, sta mietendo ancora troppe vittime. Che sarà insolito lo si vede già dagli stessi nostri comportamenti che appaiono svogliati, molti dei quali dettati probabilmente dalla chiusura forzata in casa, dai negozi con le saracinesche abbassate, dalla mancanza di vedersi tra amici e parenti o dall’impossibilità stessa di lunghi spostamenti. Per molti giovani, poi, non poter usufruire di quelle uscite sino a tarda sera, che è propria oramai della loro età e vederli invece ritornare al proprio domicilio entro le 22:00 che fuori scatta il “coprifuoco”, è ancor di più triste. Nonostante tutto questo però, ci sono lo stesso dei segnali esterni i quali, per chi ci crede, comunque aiutano spesso a capire che il tempo natalizio è vicino.

E non si tratta solo di banale consumismo poiché, a volte, come si dice: anche l’occhio e il cuore, nel nostro caso, vogliono la loro parte. A Carosino, in particolare, sono state le luminarie montate e accese persino prima di Santa Cecilia (la festa che per eccellenza apre il periodo natalizio con le pettole), a cominciare l’opera di “riscaldamento” del cuore e di attrazione degli occhi, ravvivando con le loro luci colorate il centro del paese. Molto bello è risultato l’addobbo effettuato nei pressi della fontana monumentale davanti al castello in piazza V. Emanuele III, nella quale spicca un bellissimo albero lucentissimo di colore bianco.

Anche la Chiesa Madre risulta ornata con luminarie che accompagnano la presenza, sul sagrato dell’edificio religioso, di una enorme palla di natale pluriforme nelle luci, subito divenuta meta, alla sera, di fotografie dei passanti. A completare l’opera compiuta dall’Amministrazione comunale di Carosino, ci ha pensato poi lo stesso sindaco Onofrio Di Cillo, che così si è espresso nell’occasione:” Nonostante tutto da Santa Cecilia nel nostro centro storico partirà la musica natalizia con le antiche Pastorali Tarantine in filodiffusione, per regalare un’atmosfera di gioia a tutti i carosinesi per abbracciarci virtualente e sinceramente”. La luce e la musica natalizia, quindi, messa in campo a Carosino dalla civica amministrazione quasi a voler esorcizzare quel clima di latente preoccupazione che gira sommerso tra la gente del posto, a causa della pandemia in corso. Perciò grazie a questi segni esterni, nonostante tutto sarà Natale lo stesso nella comunità di questa cittadina jonica, chiamata a regalarsi in qualsiasi modo quei momenti indimenticabili che riscaldano sempre il cuore proprio in questo periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche