19 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Gennaio 2021 alle 18:07:39

Cronaca News

Igiene, la Asl chiude il Caffè Italiano

foto di Il controllo dei funzionari della Asl e dei carabinieri del Nas
Il controllo dei funzionari della Asl e dei carabinieri del Nas

Ordinanza di chiusura per un noto bar del centro: il Caffè Italiano. Il Direttore del Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione (SIAN) dell’Asl Taranto, dopo una verifica eseguita dai carabinieri del Nas e dal personale del Dipartimento di Prevenzione – SIAN dell’Azienda sanitaria locale, ha emesso un’ordinanza urgente con carattere restrittivo dell’attività, con cessazione immediata dell’esercizio pubblico.

“Il provvedimento, a tutela della salute pubblica, si è reso necessario in quanto, dalla verifica eseguita, sono state riscontate gravi criticità connesse alla mancanza dei requisiti minimi di igiene previsti dalla normativa vigentesi legge in una nota stampa della Asl- in particolare, è stato rilevato che l’esercizio pubblico, pur essendo situato in zona servita da rete idrica pubblica, al momento era privo di allaccio alla stessa e per i fabbisogni interni veniva utilizzata acqua per la quale il titolare non è stato in grado di giustificarne la provenienza e di conformità ai sensi della legge n. 31 del 2001.

Già a giugno scroso il Sian, Servizio Igiene Degli Alimenti e Della Nutrizione del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Taranto, aveva disposto la chiusura del bar dopo un controllo. II funzionari del Sian avevano riscontrato una carenza igienico-sanitarie nel corso dell’ ispezione, esigendone l’immediata chiusura fino al ripristino delle normali condizioni, come richiesto dalla normativa vigente. A giugno scorso ll bar con annesso laboratorio di preparazione alimenti, all’atto della ispezione avrebbe presentato disordine generalizzato Lo stesso esercizio pubblico era stato già oggetto qualche mese prima di una azione esecutiva senza però ottemperare, in seguito, a quanto prescritto dall’autorità competente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche