27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 06:31:47

News Provincia di Taranto

Ecco come cambia il calendario della raccolta porta a porta a Ginosa

foto di Operatori ecologici a Ginosa
Operatori ecologici a Ginosa

GINOSA – C’è la modifica al calendario della raccolta porta a porta. Per il nuovo servizio di igiene urbana parola ai cittadini per migliorare la pulizia e lavorare ad avviso pubblico. “La raccolta differenziata, che per il 2020 ha raggiunto il 69,61 %, va ottimizzata per aumentarne le percentuali, abbassare i costi di smaltimento, diminuire gli impatti e garantire un maggiore controllo sulla qualità del conferito- si legge in una nota stampa dell’Amministrazione comunale- per raggiungere nuovi obiettivi condivisi e per facilitare le fasi di raccolta per gli operatori del servizio di nettezza urbana, il calendario per le utenze domestiche sarà modificato. Nessuna modifica per le utenze non domestiche”.

A partire da lunedì 7 dicembre il calendario sarà il seguente: lunedì organico; martedì carta e cartone; mercoledì vetro e organico; giovedì plastica e metalli; venerdì organico; sabato indifferenziato. I rifiuti dovranno essere esposti fuori dalle abitazione a partire dalle ore 22 del giorno precedente fino alle ore 6 del giorno di raccolta. “Per la nuova gara sull’igiene urbana consultazione, ascolto, confronto, predisposizione del nuovo avviso in maniera partecipata sulla base dei pareri raccolti- continua la nota- il Comune di Ginosa intende indire una nuova gara a evidenza pubblica per l’affidamento del servizio di igiene urbana (due anni + uno). E vuole farlo a partire da dicembre con la partecipazione di tutti i cittadini.

Attraverso un modulo online di prossima pubblicazione, ciascuno potrà dire la sua, esprimendo criticità pregresse riscontrate e idee su come implementare e migliorare lo spazzamento manuale e meccanizzato dell’abitato. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di recepire consigli e criticità manifestate dai cittadini di Ginosa e Marina di Ginosa per efficientare al massimo il servizio, mantenendo la raccolta porta a porta, puntando sull’aumento dell’indice di raccolta differenziata e soprattutto sulla riduzione del rifiuto indifferenziato, anche grazie a nuovi e innovativi strumenti di raccolta quali gli eco-compattatori. Per ciò che riguarda gli eco-compattatori essi non solo permetteranno di migliorare questa percentuale, ma di diminuire la tassa sui rifiuti e aggiungere un valore per il cittadino che conferisce. Il Comune di Ginosa sta portando avanti il progetto “Valorizziamoci”, aggiudicatario di un finanziamento regionale da 256.000 euro. Il progetto, che prevede l’installazione di tre eco-compattatori, un nuovo meccanismo di conferimento proposto al cittadino già largamente utilizzato in tutte le maggiori città europee, il cui il posizionamento nei centri dell’urbano facilita e snellisce tutto l’iter per la raccolta differenziata, mira ad aumentare le percentuali di differenziata. Negli eco-compattatori sarà possibile conferire: bottiglie, flaconi, tappi in plastica e lattine in alluminio. Ad ogni conferimento corrisponderà un bonus che i cittadini potranno utilizzare presso le attività commerciali che aderiranno all’iniziativa”.

Il sindaco Vito Parisi ha dichiarato: “Vogliamo scrivere la nuova gara per l’affidamento del servizio di igiene urbana assieme a tutti i cittadini. In questi anni abbiamo letto numerosi post attraverso i social network di denuncia relativi ad abbandoni o disservizi nella pulizia strade. Ed è proprio attraverso il digitale che vogliamo recepire i pareri di una grossa fetta di cittadini, che potranno compilare un apposito form online di prossima pubblicazione direttamente dal proprio smartphone o pc in maniera anonima. Dopodichè, l’intento sarà quello di “sdigitalizzare’’ le denunce e dialogare faccia a faccia con ginosini e marinesi. La raccolta e lo smaltimento dei rifiuti per noi è un tema fondamentale – ha aggiunto il primo cittadino in merito al cambio di calendario – le modifiche del servizio sono state studiate per rendere più agevole il lavoro degli operatori e garantire un maggiore controllo sul conferimento. Non è scontato ricordare che le azioni dei cittadini sono importanti per una corretta raccolta differenziata, che ci permetterà di risparmiare sulla Tari e ottimizzare maggiormente il servizio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche