24 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Settembre 2021 alle 21:49:00

Cronaca News

Protocolli di sicurezza, l’impegno dell’Ordine degli Avvocati

foto di Fedele Moretti, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Taranto
Fedele Moretti, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Taranto

Nelle ultime settimane sono stati sottoscritti diversi Protocolli per regolare, in relazione all’emergenza Covid-19 e alle procedure per ridurre il contagio, le modalità per la partecipazione alle Udienze e l’accesso agli Uffici giudiziari tarantini, segnatamente il Tribunale di Taranto, la sede della Corte d’Appello e quella del Giudice di Pace.

Questi protocolli sono il risultato di numerose riunioni alle quali hanno partecipato i Responsabili degli Uffici giudiziari e delegazioni dell’Ordine degli Avvocati di Taranto, momenti di confronto nel corso dei quali si è sviluppata una proficua interlocuzione, con il fine ultimo condiviso di cercare di consentire lo svolgimento delle attività e tutelare la salute del personale e quella degli avvocati. «Ringrazio i Colleghi Avvocati che hanno partecipato agli incontri sacrificando tempo delle proprie attività professionali e familiari – ha commentato il presidente dell’Ordine Fedele Moretti – dimostrando così un encomiabile attaccamento alla categoria: mai come in questo momento, con tanti Colleghi che patiscono la crisi determinata dall’emergenza Covid-19, è necessario prodigarsi in tutti i modi possibili per migliorare le nostre condizioni di lavoro».

Alle riunioni per la sottoscrizione dei Protocolli per le Udienze civili, penali e del lavoro hanno partecipato la Presidente del Tribunale di Taranto, Rosa Anna De Palo, che si è fatta motore delle iniziative, e tre diverse delegazioni dell’Ordine degli Avvocati, coordinate dal presidente Fedele Moretti. Quella per il Civile è stata composta da Loredana Ruscigno, Valerio Bassi e Gianleo Cigliola, mentre Adriano De Franco e Geppi Macrì hanno partecipato per il Lavoro; la delegazione del penale, composta da AntonioVito Altamura, Vincenzo Monteforte e Francesco Tacente, oltre al protocollo per le udienze si è occupata anche di quello per il deposito degli atti in Procura. Alle riunioni hanno preso parte, in relazione alle loro specifiche competenze, il Procuratore della Repubblica Facente Funzioni, Maurizio Carbone, e i MAGRIF (Magistrati Referenti per l’Informatica, segnatamente Raffaele Viglione per il Civile, mentre per il Penale Benedetto Roberto per il Gup e Maria Grazia Anastasia per la Procura. Per la Sezione Distaccata di Taranto della Corte d’Appello di Lecce, inoltre, gli incontri sono stati coordinati dal Presidente preposto Antonio Del Coco e dall’Avvocato Generale della Repubblica Mario Barruffa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche